giovedì 27 aprile 2017

Reiz Kugel con confettura per il club del 27


.. scocca il 27, come ogni mese eccomi per la sfida dedicata al Club del 27, questo mese ci rifacciamo alla sfida n°41, sul riso, tantissime ricette tra cui scegliere, io ho deciso per Reiz Kugel, ho solo aggiunto della confettura di fragoline di bosco, non avevo mai preparato questo genere di dolce, sono stata indecisa fino alla fine ma poi ho optato per una cosa nuova per me, non è stato gradito da tutti... forse troppo liquido mi è venuto, speriamo che al prossimo tentativo migliori! Come sempre il Club del 27 è formato da blogger che si divertono a cucinare insieme, con un appuntamento fisso, nella nostra cucina virtuale, siamo arrivati a 90, o forse più tesserati, e sono sicura che anche questo mese ci saranno nuove iscrizioni! Vi auguro una buona giornata, un abbraccio, Fabiola.

Ingredienti per 3 persone:


in acqua salata, bollire il riso per 5 minuti, scolatelo. Portate a bollore il latte, versare il riso e cuocere per 30 minuti, mescolando di tanto in tanto. Unite lo zucchero, cuocete altri 5 minuti. Montate i tuorli con un po’ di latte, in cui avete cotto il riso, versateli nella pentola a fiamma bassa, mescolate di continuo finchè non si formi una crema, per servire, ho messo nelle coppette uno strato di confettura, ho versato il riso e decorato, per finire con un ciuffetto di confettura, servite.

L'immagine può contenere: sMS


Foto di Francesca Carloni



mercoledì 26 aprile 2017

Budini Salati

…oggi per il Calendario del cibo italiano è la giornata dedicata ai sformati di verdura, io ho ripescato i budini salati preparati per una delle sfide, la 20°, del MTC, ai tempi ne preparai 3 versioni, quindi ve li ripropongo tutti, ovviamente i budini sono solo una parte di questo meraviglioso mondo, nella pagina dedicata al calendario su facebook, troverete tutte le altre ricette proposte dalle mie colleghe. In ordine troverete la prima proposta che sono gli sformati di spinaci, la seconda quelli di patate e per finire alle melanzane, insomma una vasta scelta su cui potete sbizzarrirvi, vi lascio alle ricette, un abbraccio, Fabiola. 

Budini salati agli spinaci su gallette di parmigiano e crema di formaggio allo zafferano

Image and video hosting by TinyPic

la ricetta qui
Budini salati di patate all'origano con pesto alla siciliana


Image and video hosting by TinyPic

la ricetta qui


Budini salati alla parmigiana


Image and video hosting by TinyPic

la ricetta qui






mercoledì 19 aprile 2017

Cassola



Buongiorno e buona settimana, oggi per il Calendario del cibo italiano è la giornata dedicata ai dolci di formaggio, la cassola, ricetta dalle origini ebraico-romana, mi ha incuriosito da subito infatti mi sono cimentata nella preparazione.
Vi lascio alla ricetta, che ho preso da qui.
Un abbraccio Fabiola.

Ingredienti:
  • 500 g di ricotta di pecora
  • 150 g di zucchero
  • 3 uova intere
  • 1 cucchiaio raso di cannella
  • 1 pizzico di sale
  • 70 g di gocce di cioccolato




In un’ampia ciotola unite la ricotta, messa a scolare 1 notte intera, lo zucchero ed il pizzico di sale, lavorate per bene, unite la cannella continuate a lavorare, a questo punto aggiungete le uova uno alla volta, fate amalgamare il primo, mescolate e ripetete l’operazione per tutte le uova. In fine unite le gocce di cioccolato, mescolate in modo tale che su distribuiscono per tutto l’impasto, versate in una teglia di diametro 20 cm, foderata con carta da forno, io ho utilizzato uno stampo di silicone, Pavoni. Cuocere a 170° C per 55 minuti, usate uno stampo dai bordi alti in quanto l’impasto tende a gonfiarsi in fase di cottura, per poi riabbassarsi. Una volta cotta, sfornatela solo quando è completamente fredda, servite.



sabato 15 aprile 2017

Frittata di spaghetti di Totò




Buongiorno e buon sabato, oggi per il Calendario del cibo italiano si celebra il 50° anniversario della morte di Totò, il grande principe della risata! Come non partecipare con uno dei suoi piatti preferiti, tratto da libro, "Fegato qua, fegato là, fegato fritto e baccalà". Mi ha sempre incuriosito questo piatto, con questa occasione mi sono decisa a farlo,  riuscita ottima!
Vi lascio alla ricetta augurandovi una serena Pasqua a voi e alle vostre famiglie, un abbraccio Fabiola.

Ingredienti:
  • 500 g di spaghetti
  • 4 uova
  • 250 g di parmigiano grattugiato
  • 200 g di salame piccante a tocchetti
  • sale 
  • pepe
  • olio d'oliva



Portate a bollore l'acqua per la cottura della pasta, salate, scolate gli spaghetti al dente e metteteli da parte. In una ampia ciotola sbattete con il sale le uova, unite il parmigiano, il salame pepe e mescolate il tutto. A questo punto versate gli spaghetti e mescolate in modo tale che tutti gli ingredienti si siano amalgamati bene. Ungete una padella antiaderente con l'olio d'oliva, mettetela sul fuoco, appena comincia a friggere versate gli spaghetti, fate abbrustolire, girate la frittata e ripetete l'operazione in modo da far abbrustolire anche questo lato, spegnete il fuoco e servire.


mercoledì 12 aprile 2017

La focaccia di recco



...entro in punta di piedi in questo nuovo progetto, Calendario del cibo italiano, targato ovviamente MTChallenge, in cui ogni giorno si celebrerà un nuovo ingrediente o piatto della cucina italiana, io comincio oggi nella giornata dedicata alla Focaccia di Recco, preparazione mai fatta prima, quindi so di aver fatto alcuni errori e molto lontana dal risultato perfetto, ma come dice il disciplinare di produzione delle focaccia di recco igp, la cottura dovrebbe avvenire in un forno che tra i 270° C e i 320° C, utilizzando un forno casalingo questo non è possibile. Vi lascio alla ricetta, presa dal consorzio focaccia di recco al formaggio, Fabiola.

Ingredienti per uno stampo diametro 28 cm:
  • 250 g di farina 00
  • 25 g di olio d'oliva extravergine
  • acqua qb
  • sale
  • 500 g di crescenza


Lavorate tutti gli ingredienti, farina, olio, acqua e sale, finchè non avere ottenuto un impasto omogeneo e liscio, avvolgete in un panno di cotone e fate riposare a temperatura ambiente per 30 minuti. Dividete l'impasto in due parti uguali, e cominciate a tirare la sfoglia, con le mani con un movimento rotatorio, cercate di tirarla molto finemente e senza bucare la sfoglia, adagiate sulla teglia di cottura, precedentemente unta con olio d'oliva, distribuite a piccoli pezzetti il formaggio, coprite tutta la sfoglia in modo uniforme, lavorate la seconda parte della pasta, come avete fatto con il primo strato, cercate di renderlo ancora più sottile quasi trasparente, adagiate sul formaggio, sigillate bene i bordi, con le dita pizzicate in più punti la sfoglia, praticando dei piccoli fori, cospargete la superficie con l'olio d'oliva e una spolverate di sale. Cuocete a forno, già caldo, a massima temperatura, la focaccia è pronta quando la superficie sarà dorata ed avrà delle bolle o striature marroni.





lunedì 10 aprile 2017

MTC 65, il Sartù di riso al curry



…buon lunedì e buon inizio di settimana, mtc 65, la vincitrice Marina, ci ha proposto il Sartù, io felice, insomma non è una cosa nuova, ricetta abbordabile, credevo!! Ho sempre ribadito, che mtc è scuola di cucina, una fonte inesauribile da cui si impara sempre e comunque, questa sfida lo dimostra, ho sempre fatto “lo sformato di riso”, ma senza sapere le regole di un vero sartù, tantomeno le tecniche per farlo, quindi mi sono ricreduta e devo ammettere che non sapevo nulla di questo mondo, grazie sempre a questa meravigliosa famiglia che mi dà tanto rispetto a quello che do io per la community. Adesso passiamo alla mia idea e La relativa realizzazione, proposta semplice, ben chiara fin dall’inizio, struttura interna precisa nella mia mente, quindi mi metto all’opera, unico terrore la speranza che si sformi con facilità e al taglio tutto regga, andata bene, soddisfatto, unica pecca troppo spesse le pareti ed il fondo, per la paura di fallire ho esagerato 1 cm doveva essere invece ho abbondato… chiedo scusa a Marina per questo. Ho imparato nuovamente tantissime cose, sono molto felice del risultato finale e soprattutto del gusto ottimo, vi lascio alla mia ricetta, augurandovi una buona giornata, un abbraccio, Fabiola.





Ingredienti per 6 persone, stampo 12x22 cm:
per il riso
  • 700 g di riso carnaroli
  • 7 uova
  • 70 g di parmigiano grattugiato
  • 120 g di burro
  • sale
  • 1 cucchiaio da te di curry
  • burro e pangrattato per ungere lo stampo

 per il ripieno:
  • 500 g di pollo a tocchetti
  • 250 ml di latte
  • 1 cucchiaio di curry
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • 2 cucchiai da tè di maizena
  • olio d’oliva
  • vino bianco
  • sale
  • 250 g di ricotta di pecora, ben scolata

 per le polpettine:

  • 2 zucchine genovesi
  • 100 g di mortadella
  • 1 scalogno
  • 1 spicchio d’aglio
  • olio d’oliva
  • 1 tuorlo
  • 2 fette di pane raffermo
  • latte qb
  • sale
  • una manciata di parmigiano
  • pangrattato
  • una noce di burro

 per la besciamella al curry:
  • 250 ml di latte
  • 30 di olio d’oliva
  • 25 g di maizenasale
  • ½ cucchiaino di curry

Alzata e piatti Pavoni


In un tegame fate imbiondire lo spicchio d’aglio e lo scalogno, sminuzzato, nell’olio d’oliva, unite i tocchetti di pollo, fate rosolare per un paio di minuti, sfumate con il vino bianco. In un bicchiere unite il latte, curry e maizena, mescolate per bene. Salate il pollo, versate il latte, mescolate, fate cuocere, a fiamma dolce, per 10 minuti, con il coperchio, mescolando di tanto in tanto, si addenserà il liquido finchè non si forma una salsetta densa, spegnete e fate raffreddare.




Pulite e grattugiate le zucchine genovesi, unite lo scalogno, anch’esso grattugiato. In una padella antiaderente, fate imbiondire lo spicchio d’aglio con l’olio, unite la zucchina e cuocete per 5 minuti, fiamma bassa, mescolando, salate, fate raffreddare. Mettete in ammollo il pane nel latte, per 10 minuti. Strizzate e sbriciolate con il palmo delle mani, unite alle zucchine, aggiungete il tuorlo, la mortadella grattugiata, il parmigiano, aggiustate di sale e mescolate, formate le polpettine passatele nel pangrattato e soffriggete, utilizzato la noce di burro, mettete a scolare e fate raffreddare. 




In una pentola versate 2 lt di acqua, curry, burro e sale, portate a bollore, cuocete il riso per 12 minuti, ovviamente la cottura deve essere al dente, perché finirà la cottura in forno, scolate, mescolate per fare intiepidire, conditelo con il parmigiano, e unite le uova una ad una, amalgamate per bene.




 A questo punto imburrate, con le mani, lo stampo per bene, spolverate con il pangrattato, cominciate a formare il sartù, coprite il fondo con il riso, alto circa 1 cm, livellate per bene, fate lo stesso per le pareti dello stampo, condite con uno strato di ricotta, le polpettine adagiate sopra, coprite con un altro strato di riso, della stessa altezza, aggiungete il pollo, coprite con il restante riso, livellate per bene, cospargete con il pangrattato e qualche fiocchetto di burro. Infornate per 35 minuti, il forno deve già essere a temperatura di 180° C. Una volta cotto, attendente almeno 20 minuti prima di sformarlo.




Per la besciamella: in un pentolino scaldare l’olio, aggiungere la maizena e curry tutta in una volta, mescolate velocemente, lontano dal fuoco, versate il latte, aggiustate di sale, rimettete sul fuoco e fate addensare, a fiamma dolce, mescolando di continuo appena la besciamella è densa, spegnete e fate raffreddare, servite insieme a una porzione di sartù.


unnamed

lunedì 3 aprile 2017

Ricetta biscottini con confettura di lamponi



Buongiorno e buon lunedì!
Giornata piovosa, inizio di settimana, i biscottini ci vogliono e come!
Sulla pioggia non mi lamento, da queste parti serve, tanto, visto l’inverno secco che abbiamo avuto, sul fatto che è lunedì sorvolo è difficile per tutti, quindi io vi addolcisco con la mia ricettina, che si aggiunge alla mia rubrica “Cominciamo con qualcosa di dolce”, non mettevo le mani in pasta da un po’, quindi approfittando di un pomeriggio “libero”, ho decido di “biscottare”, mi sono messa alla ricerca di una ricetta di biscotti ripieni e la scelta è stata su questi presi da qui, con qualche mia modifica ho ottenuto dei piccoli bocconi, non troppo dolci, ho usato una confettura con solo gli zuccheri della frutta, risultato molto soddisfacente.
Vi auguro una buona settimana, baci Fabiola.


Ingredienti per 20 biscottini:

  • 230 g di farina
  • 100 g di burro
  • 80 g di zucchero
  • Buccia di limone
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • confettura ai lamponi Vis qb
  • zucchero a velo per decorare


In un’ampia ciotola versare la farina, con le mani formate la fontana, mettete l’uovo e con le punta delle dita cominciate a mescolare, unite lo zucchero, il lievito e la buccia di limone grattugiata, continuate a lavorare, a filo unite il burro fuso, appena avete ottenuto un impasto omogeneo e liscio, avvolgetelo nella pellicola e fate riposare in frigo per 1 ora. Riprendete l’impasto, dividetelo in due parti, cominciate a stendere la prima parte su di una spianatoia infarinata, ricavate tanti dischetti, con un coppa pasta tondo, ovviamente potete cambiare la forma, al centro di ogni dischetto mettete mezzo cucchiaino di confettura, con la seconda parte dell’impasto, ricavate altri dischetti, che vi servono come tappo, chiudete tutti i biscottini, sigillando bene con i rebbi di una forchetta, continuate finchè l’impasto non si sia esaurito, infornate a 170° C per 15 minuti. Appena sono cotti sfornate, fateli raffreddare e spolverate con lo zucchero a velo prima di servire. 

Ceramiche e tessuto Greengate

lunedì 27 marzo 2017

La Mia Torta Verde Sanremese per il Club del 27


Buongiorno e buon lunedì, eccomi con l’appuntamento mensile con il Club del 27, interamente dedicato al mondo delle Torte Salate. Siamo al secondo appunto, dopo il grande successo del primo, in cui le torte sono state protagoniste, vi dico solo che ci sono stati un numero elevatissimo di nuove tesserati, il progetto ha coinvolto tante foodblogger e non. Lo spirito di condividere, sperimentare tutti insieme, ricette già collaudate, nel tema del mese, ha entusiasmato il mondo culinario del web. Io mi sono cimentata con la torta verde sanremese, ho apportato minime modifiche, la ricette è perfetta già com’è, sono rimasta molto soddisfatta della riuscita. Questo mese abbiamo ripreso una delle gara più belle della storia quando la Pasqualina fu la protagonista, ovviamente il tema del mesa dedicata al mondo che la circonda è molto ampio e noi con questa occasione l’abbiamo approfondito ancora di più, penso che la lista di ricette da fare si allungherà di molto dopo che vedrò tutte le proposte delle mie colleghe.
Vi lascio alla mia versione e vi invito a curiosare tutto il Club!
Buona settimana, un abbraccio, Fabiola.





L'immagine può contenere: sMS

Foto di Francesca Carloni

Per la pasta sfoglia, teglia tonda da 24cm :


  • 250 g di farina tipo 0
  • 50 ml latte
  • 50 ml olio d’oliva
  • 80 ml di acqua circa
  • 1 pizzicho di sale
  • 1/ 2 cucchiaino di cannella
Per il ripieno:

  •  500 g di zucca gialla pulita e nettata dai semi
  • 3 pugni di riso (80 g)
  • latte q.b. (150 g per la cottura del riso)
  • 150 g di ricotta
  • 50 g di parmigiano gratuggiat
  • 100 g di caciotta affumicata
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 3 uova
  • mezzo porro (150 g)
  • vino bianco (50 ml)
  • olio (30 ml)sale e pepe q.b




Procedimento:
Preparate la sfoglia: Fate la fontana setacciando la farina con il sale e la cannella, aggiungendo il latte e sempre mescolando l’olio e l’acqua (dipenderà dalla farina quanta acqua aggiungere, 150ml potrebbero bastare) dovrete ottenere, sempre impastando, una sfoglia morbida e setosa, un po’ elastica. Non deve essere appiccicosa.
Ponete in frigorifero coperto e lasciate riposare almeno un’ora.
Per il ripieno: private la zucca della scorza, rimuovere i semi, grattugiatela grossolanamente.
Fate stufare il porro tagliato a rondelle sottilissime in un po’ d’olio, profumate con vino bianco sfumate e lasciate raffreddare.
In un tegamino portate a bollore il latte con il riso bastano una decina di minuti.
Comporre la torta:
In una ciotola capiente mettete la zucca, il riso, il porro, le uova, la ricotta e il parmigiano, la cannella la caciotta tagliata a tocchetti, sale e pepe,un giro d’olio evo e mescolate bene.
Tirate la pasta in una sfoglia molto sottile con il mattarello.
appoggiatela sulla teglia, preventivamente oliato disponete il ripieno e pareggiatelo bene.
Non fatela troppo alta, questa torta ha un’altezza di circa un paio di centimetri, richiudete con una sfoglia superiore, pinzando bene i lati, oliate la parte superiore, praticate dei fori con i rebbi di una forchetta per farla respirare e cospargete con un po’ d’acqua, non abbiate paura anche un mezzo bicchiere per ogni teglia.
Infornare per 45 minuti a 180°.

Pavoni Piatto e Teglia

venerdì 24 marzo 2017

MTC 64, Terrina di maiale con rotolo di pollo farcito alle noci



…..buongiorno e buon venerdì, MTC, il 64°, Giuliana la vincitrice, la Terrina, la protagonista…. Ecco la telecronaca di una delle sfide, per me, più difficili, tutto parte come sempre il 5, di ogni mese, leggo la ricetta, mi trovo una ricetta mai fatta, mi ripeto è normale mtc per me è imparare e sfidarmi con ricette mai fatte. Questa volta però, mi rendo conto da subito che mi mancano gli attrezzi fondamentali, io non ho proprio nessuna terrina, inteso come contenitore in cui cuocere la terrina, posso fare la versione in crosta, non ho lo stampo apribile e solo dopo capisco che usare quello normale da plumcake non era affatto la stessa cosa, insomma parto male L L.
Come sempre nella mia mente si è formata l’idea, questa volta ho osato, avevo immaginato e costruito un effetto waoo al taglio, con disegni particolari, per farla breve l’effetto waooo l’ho avuto io, non solo non si capiva un tubo, per dirla pulita, mi si è pure aperta di un lato, per non farmi mancare nulla!!!
Incassata la botta, indecisa tra il rinuncio e il rinuncio, perché 3 giorni di preparazioni non sono poche, avendo il tempo sempre pari a zero, con una serie di pentole e piatti da lavare, decido che anche una cosa semplice, dovevo presentarla, sia per il fatto che non è mai giusto nei confronti di chi propone la ricetta, sia per il fatto che alla fine quella ciofeca l’abbiamo mangiata ed era pure buonissima, quindi mi rimetto all’opera, con una versione semplice, con due contorni altrettanto semplici!!
Quando Alessandra leggerai il post e la ricetta ecco che avrai la certezza che il livello si è abbassato!! Scusami Giuliana!!
Vi lascio alla ricetta, un abbraccio, Fabiola.



Ingredienti:

per la pate à foncer, stampo 28x11

  • 500 g di farina
  • 250 g di burro
  • 2 cucchiaini di sale
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 2 uova medie
  • 80 g di acqua ghiacciata

 per il ripieno:
  • 20 fettine di bacon
  • 400 g di tritato di maiale, taglio grosso
  • 2 fette di petto di pollo
  • 1 uovo
  • 1 scalogno
  • 2 uova medie, per la frittata
  • una manciata di parmigiano
  • 100 g di cacio cavallo fresco
  • 200 g di spinaci
  • 1 spicchio d’aglio
  • ½ bicchiere di vino bianco
  • noci
  • latte, per marinare il pollo
  • salvia tritata
  • rosmarino tritato
  • sale
  • 1 tuorlo per la doratura

 per la crema al latte salata:
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 cucchiaio d’olio d’oliva
  • 2 cucchiai di farina
  • 3 cucchiai di parmigiano
  • sale
  • salvia tritata

 per il purè grezzo:
  • 3 patate medie
  • ½ bicchiere di latte
  • 1 noce di burro
  • sale
  • rosmarino tritato


 La sera prima mettete in due ciotole, mettete il petto di pollo a marinare con il latte, salvia e rosmarino, nell’altra il tritato con il vino bianco, lo scalogno tagliato grossolanamente, salvia e rosmarino, coprite con la pellicola e fate riposare in frigo.
Preparate la pasta, setacciate la farina con il sale, su di una spianatoia, fate la fontana, aggiungete, zucchero, burro e uova, iniziate a lavorare con le punte delle dita, appena l’impasto risulta granuloso aggiungete a fili l’acqua e lavorate, non troppo, appena avete ottenuto un impasto omogeneo, e liscio, avvolgetelo nella pellicola e fate riposare in frigo, finchè non lo dovete utilizzare.
Il giorno seguente, scolate il petto di pollo, schiacciate le noci e tritatele molto grossolanamente, “panate” la parte esterna del petto di pollo ed adagiate in un piatto, preparate, lessate gli spinaci e passateli per 10 minuti in padella con uno spicchio d’aglio, a cottura salate ed unite un filo d’olio. Preparate la frittata, sbattete le due uova, unite il parmigiano, sale sbattete, in una padella antiaderente cuocete la frittata in entrami i lati. A questo punto, condite il tritato con l’uovo, le noci rimaste, dopo la panatura, salate, mescolate per bene.
Assemblaggio della terrina:
su di un spianatoia, stendete 2/3 di pasta, foderare lo stampo, imburrato, rivestire l’interno con il bacon, salvia e rosmarino, fate il primo strato di tritato, a parte, prendete il petto di pollo adagiatevi la frittata, gli spinaci e il caciocavallo tagliato a fette, arrotolate, inserite nello stampo e con il restante tritato rivestite il tutto, chiudete con le fette di bacon, stendete la restante pasta, chiudete la terrina sigillando per bene i bordi, decorate a vostro piacimento, spennellate con il tuorlo, ed al centro posizionate il camino, io ho utilizzato una bocchetta per la sac a poche.


  

Infornate, forno statico già caldo 180° C, per 30 minuti, successivamente abbassate a 160° per altri 45/50 minuti, coprite con alluminio per evitare la superficie si bruci.
Nel frattempo preparate i due contorni, lessate le patate, appena sono cotte scolate, ancora tiepide sbucciate e passate nello schiaccia patate, in una ciotola unite le patate e tutti gli altri ingredienti, salate e mescolate per bene.
Per la crema al latte, in un pentolino unite farina, parmigiano con l’olio d’oliva, a fiamma dolce cuocete per un paio di minuti, unite il latte a fino, mescolando di continuo con una frusta, in modo tale da non formare grumi, aggiungete sale e salvia, continuate la cottura finchè la crema non diventi densa.

Appena la terrina è cotta, fatela raffreddare, mettetela in frigo, per una notte intera. Il girono dopo tagliatela a fetta e servite con i due contorni.

banner_sfidadelmese_64

lunedì 20 marzo 2017

Ricetta zeppole al forno con crema pasticcera al limone



Buon pomeriggio e buon inizio di settimana, eccomi qui a postare la mia ricetta delle zeppole, so che è passato il 19 Marzo, quindi ormai sono “passate”, ma poco mi importa, io pubblico lo stesso, non sono mai stata capace di essere in tempo, il mio spazio lo gestisco quando posso, quindi anche se ci sarà chi penserà, ancora zeppole??? Io risponde perché no!! Sono qui anche per festeggiare il 7° anno di vita di Olio e Aceto, il mio blog ha fatto il compleanno ed io ho deciso di festeggiarlo in questo semplice modo, quindi Auguri a noi!!! Questa versione al forno è stata farcita con una crema pasticcera al limone, fresca e molto buona.
Vi auguro una buona serata, un abbraccio, Fabiola.


Ingredienti per 12 zeppole:
  • 190 g di farina 00
  • 3 uova medie
  • 100 g di burro
  • Un pizzico di sale

Per la crema pasticcera al limone:
  • 380 ml di latte
  • 70 g di zucchero
  • 2 tuorli
  • 35 g di maizena
  • Buccia di 1 limone grattugiata

Per decorare:
  • Amarene
  • Zucchero a velo
Alzatine Pavoni

In un tegame, unite acqua, sale, e burro, riscaldate a fiamma dolce, non fate bollire, appena il liquido è molto caldo, unite tutta la farina e mescolate, appena il composto si stacca dalla pentola, spegnete la fiamma, mescolate di tanto in tanto per 10 minuti in modo che si raffreddi. A questo punto unite 1 uovo ed amalgamate, appena si è assorbito, unite l'altro uovo ripetendo il procedimento. Trasferite il composto in una sac a poche, rivestite una teglia con la carta da forno, formate le zeppole, dovete sovrapporre due strati il primo, con il centro coperto, il secondo con il buco centrale aperto. Appena avete formato tutte le zeppole, infornate a 220° per i primi 10 minuti, poi abbassate la fiamma e cuocete a 170° per altri 10 minuti.  Nel frattempo preparate la crema, montate i tuorli con lo zucchero, unite amido con un pizzico di sale e la buccia del limone grattugiata, sciogliete il tutto nel latte, versate il composto in un pentolino, fate addensare lentamente, mettete a raffreddare. Trasferite la crema in una sac a poche, tagliate le zeppole a metà, farcite, richiudete, ultimate con un ciuffetto di crema, decorate con le amarene e lo zucchero a velo.

lunedì 13 marzo 2017

Ricetta cassata al forno



Buon pomeriggio e buon inizio di settimana, propongo un dolce per arricchire la mia rubrica cominciamo con qualcosa di dolce. 
Dolce tipico della mia terra, anche se la cassata più famosa è la versione con ricotta pan di spagna caditi  e marzapane, oggi conosciamo meglio la versione al forno, questa ricetta la trovate anche su MTC, ho partecipato al mtc 57 al tema del mese, non avendola mai proposto direttamente a voi lettori che seguite il mio blog, la ripropongo oggi!!!
La ricetta ha un origine antichissima ancor prima della classica cassata, a mio parere anche se meno ricca di ingredienti, a parte la facilità nella realizzazione è un dolce che può essere portato in tavola tutto l'anno, ottima come dolce domenicale ma anche per una ricca colazione, infatti a casa mia si ripropone spesso anche come dolce da portare ad una cena con amici. 
L'ingrediente principale è la ricotta di pecora, arricchita con gocce di cioccolato, racchiusa nella frolla, se vi ho stuzzicato un pò vi invito a leggere la mia ricetta, un abbraccio, Fabiola.

 Ingredienti per uno stampo da 26 cm:
per la frolla:
  • 500 g di farina 00
  • 200 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di lievito per dolci 
  • 1 uovo
  • 1 tazzina da caffè di latte
Per il ripieno:
  • 600 g di ricotta di pecora
  • 300 g di zucchero
  • 150 di gocce di cioccolato

Per decorare:
  • zucchero a velo

Procedimento:
per la frolla: in una terrina unite farina e zucchero, formate una fontana al centro mettete l’uovo, con la punta delle dita lavorate e fate amalgamare, unite il burro sciolto, ma non caldo, il lievito e continuate a lavorare, versate il latte a filo, lavorate finché l’impasto non è omogeneo e compatto, avvolgete nella pellicola e fate riposare per 1 ora nel frigo. Nel frattempo preparate il ripieno, in una terrina unite la ricotta e lo zucchero, lavorate con le fruste elettriche, appena si è formata una crema liscia unite le gocce di cioccolato, mescolate, lentamente con la spatola e fate riposare, sempre in frigo. Riprendete l’impasto, dividetelo in due parti, stendetelo su una spianatoia e rivestite lo stampo, va bene quello per le crostate, lasciando i bordi alti, versate il ripieno, livellate per bene. Stendete la restante frolla per lo strato superiore a chiudere la cassata, sigillate per bene i bordi e per finire decorate con un taglia pasta. Infornate a 180° C, il forno deve essere già caldo, per 40 minuti.  Sfornate fate raffreddare per bene, decorate con lo zucchero a velo e servite.

lunedì 27 febbraio 2017

La mia VICTORIA SPONGE CAKE crema mascarpone al cioccolato bianco e confettura di fragole per IL CLUB DEL 27



.. ed ecco un titolo del post lunghissimissimo, ovviamente per giusta causa!! Post interamente dedicato alla nuova, bellissima, iniziativa targata MTC, da questo mese, la redazione ha creato Il Club del 27, di cui ne faccio parte, lo scopo è quello di riprendere ogni mese i "vecchi temi del mese", rifacendo le ricette con approfondimenti ed eventuali nostre modifiche, ovviamente ho accettato subito, sia perchè tutto ciò che è targato MTC non si può perdere, sia per il fatto che ho la possibilità di imparare ricette nuove con persone che hanno una esperienza invidiabile, abbiamo tutti, la possibilità di cucinare e condividere le nostre ricette. Io ho scelto la Victoria sponge cake, sia perchè non l'avevo mai fatta, mi ha sempre incuriosito, io personalmente non sono brava in questo genere di preparazioni ma devo dire che ho ottenuto un risultato ottimo, sia per il fatto che appena ho letto l'elenco delle torte avevo già in mente la mia versione quindi il gioco era fatto. Ho utilizzato una confettura di fragole homemade ed una crema mascarpone con scaglie di cioccolato bianco, abbinamento molto azzeccato a mio parere ed a quello dei miei commensali, vi lascio alla ricetta, un abbraccio, Fabiola.


L'immagine può contenere: sMS

Foto di Francesca Carloni
Ingredienti:
  • 4 uova
  • Farina (pari peso delle uova)
  • Burro (pari peso delle uova)
  • Farina (pari peso delle uova)
  • 8 g di lievito
  • Confettura di fragole q.b.
  • Crema mascarpone e panna q.b.
per la crema mascarpone e panna:
  • 250 g di mascarpone
  • 250 g di panna fresca
  • 50 g di zucchero a velo
  • 30 g di scaglie di cioccolato bianco
per la confettura di fragole la ricetta la trovate qui
per i decori:
·         150 g di confettura di fragole
·         3 fogli di colla di pesce
·         Panna da montare
·         Fragole




Preriscaldate il forno a 180° C.
In una ciotola sbattete lo zucchero con il burro, finchè avete ottenuto un composto cremoso e morbido. A parte sbattere le uova ed aggiungetele al composto di burro e zucchero un poco per volta. Setacciate farina e lievito, unite al composto ed incorporate con una spatola, delicatamente. Imburrate due teglie da 18 cm di diametro, le mie uova erano piccole, quindi ho preferito usare uno stampo più piccolo, cuocete per 20/25 minuti. Lasciate raffreddare direttamente nelle teglie. Nel frattempo preparate la crema mascarpone, lavorate tutti gli ingredienti fino ad ottenere una crema morbida, attenzione a non lavorarla troppo. Una volta raffreddate le sponge, spalmate sulla superficie di una delle due (quella scelta come base) la confettura e sulla base dell’altra, la crema al mascarpone, sovrapponetele e schiacciatele leggermente. A questo punto preparate la glassa per decorazione, mettete in ammollo i figli di colla di pesce per 10 minuti, nel frattempo fate scaldare la confettura, appena scappa il primo bollore spegnete la fiamma unite la colla di pesce ben strizzata, mescolate e fate raffreddare di tanto in tanto, versate sulla superficie della sponge, ultimate i decori con fiocchi di panna montata e fragole.


venerdì 17 febbraio 2017

Ricetta Brownies al cioccolato fondente, noci e miele



Buongiorno!!
Oggi ricetta dolce, non proprio leggera ma di una goduria assoluta, dopo il pollo fritto ci sta proprio. Volevo provare da tempo a fare i brownies, quindi mi sono messa alla ricerca di una ricetta affidabile, sono approdata sul sito di Giuliana ed è stato amore a prima vista, quindi non mi è rimasto altro da fare provare ed innamorarmi di questo dolce ancora di più. Ho aggiunto noci e del miele per dare un tocco diverso, risultato perfetto, forse era meglio che non li scoprivo.......
Vi lascio alla ricetta, buon fine settimana Fabiola.

Ingredienti:
  • 90 g di farina 00
  • 150 g di burro
  • 180 g di cioccolato fondente 
  • 200 g di zucchero
  • 20 g di cacao
  • 100 g di noci tritate, grossolanamente 
  • 1 cucchiaio di miele di millefiori Vis
  • 2 uova
Sciogliete a bagno maria il cioccolato a pezzi con il burro, trasferitelo in una ciotola aggiungete lo 
zucchero, il miele, noci e mescolate per bene. Setacciate farina e cacao, unite al cioccolato e con le fruste elettriche lavorate, aggiungete 1 uovo per volta, continuando a lavorare, appena l'impasto è ben amalgamato spegnete. Trasferite in una teglia, io ho utilizzato uno stampo a cerniera, Pavoni, 23X23 cm, ricoperta da carta da forno, infornate a 170° C per 20/25 minuti, facendo attenzione a non cuocere troppo, in quanto l'interno dei brownies deve rimanere umido. Sfornate, fate raffreddare completamente tagliate a quadrotti e servite.