giovedì 24 settembre 2015

Soluzioni d’arredo per la casa

Appartamento A : Cucina moderna di Diana Lapin


Il 2015 per me oltre ad essere stato un anno ricco e pieno di emozioni, per la nascita del mio piccolo, sarà molto impegnativo, anche se mancano pochi mesi alla fine dell’anno,  fra qualche giorno sarò alle prese con la ristrutturazione della nuova casa, praticamente in questo periodo ho la testa piena di progetti, realizzazione di nuovi impianti, pavimenti e rivestimenti, ma soprattutto di trovare soluzioni d’arredo per la casa , innovative e particolari, amo lo stile moderno, quindi tutto ciò che è lineare e pratico viene preso in considerazione, ammetto che non è semplice, l’indecisione la fa da padrona, ovviamente il motivo di tanta confusione è la paura di sbagliare, di scegliere qualcosa che poi non si abbina con il nostro ambiente o che risulta poco funzionale e pratico. Siamo orientati, sia come ambiente che arredo con i colori del bianco e grigio, cercando di dare qualche tocco di colore più vivo nelle camerette dei piccoli, l’ambiente a cui sto facendo molta più attenzione è la cucina, per una foodblogger è la parte della casa più importante, alla fine è l’ambiente in cui si vive di più ed in cui la famiglia si riunisce, lo ammetto, sto facendo impazzire mio marito con mille dubbi e titubanze, ma la cucina per è sacra quindi tutto deve essere perfetto, ma soprattutto a portata di mano, l’idea che avrò un ambiente molto più grande e luminoso mi gasa tantissimo, quindi non avrò più scuse e dovrò rimettermi a cucinare a pieno ritmo e ritornare a sfornare prelibatezze, di conseguenza ad alimentare anche il mio blog con maggiore frequenza. Sono alla prima esperienza, per quanto riguarda la completa ristrutturazione di una casa, ed immaginare sulla parte “vecchia” il nuovo a lavori finiti non è semplice, sto cercando di prendere spunto su riviste e sul web, in cui si trovano tante idee utili, per cercare di creare l’ambiente più confortevole, ho deciso che passo dopo passo deciderò anche l’illuminazione da dare alle varie stanze, cerco qualcosa di poco “invasivo” e molto luminoso, l’illuminazione a led la preferisco quindi sto studiando anche questo aspetto, insomma io e mio marito siamo alla prese con questa nuova avventura che ci piace tanto perché non c’è cosa più bella che costruire la propria casa, per godercela insieme alla nostra famiglia.

Soggiorno moderno di LA RORA Interiorismo & Arquitectura

giovedì 17 settembre 2015

Ricetta croissant con zucchine, speck e provola affumicata



Buondì, rieccomi con la mia seconda proposta per mtc, quella ufficiale che partecipa alla gara, si perchè possiamo partecipare solo con una versione, dopo quella dolce, io mi voglio giocare la carta del salato, magari la ricetta vincente sarà una dolce ma io ho decido di dare forza alla prima proposta che mi è venuta in mente, si è così quando ho letto la ricetta e la possibilità della versione salata, questa ricetta, subito ha preso forma, nella mia mente, come sempre, la cosa forse più grave che riuscivo ad immaginare anche il sapore, non ero sicura al 100% nella riuscita, ma ci speravo tanto, sono rimasta molto soddisfatta, ma grazia alla ricetta di Luisa tutto è possibile. Vi lascio alla mia versione salata e come ho detto su facebook, grazie a questa gara mi si è aperto un mondo. 
Vi auguro un buon weekend, baci, Fabiola.





Ingredienti per 6 croissant:
  • 400 g di farina 00, o 300-330W, oppure 350W
  • 220 ml di latte
  • 40 g di burro a temperatura ambiente
  • 30 g di zucchero
  • 4 g di lievito di birra secco
  • 9 g di sale
  • 4 g di aceto di vino bianco
  • 200 g di burro per la sfogliatura
per la farcia:
  • 3 zucchine genovesi
  • 6 fettine si speck
  • 50 g di provola affumicata
  • Sale
  • Peperoncino

per la farcia: pulite e tagliate a tocchetti le zucchine, cuocetele a vapore, appena sono cotte, frullatele e condite con sale e peperoncino qb, a parte tagliate la provola a dadini.

Per i croissant: in una ciotola sciogliete il sale con lo zucchero nel latte e aceto. A parte setacciate la farina ed il lievito, unite il burro il resto degli ingredienti, lavorate per un paio di minuti, lasciate l'impasto grezzo, non lo dovete lavorare troppo, formate un quadrato, avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per 6 ore. Prima di riprendere l'impasto, schiacciate il burro, con il mattarello, tra due foglie di carta da forno, riponete il burro nuovamente nel frigo. Stendete l'impasto a circa 6 mm, poco più largo del panetto di burro e altro due volte in più. Mettete il burro e richiudete l'altro lembo ed effettuate la piega a 3. Avvolgete nuovamente nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti. Stendete l'impasto, avendo cura che la piega sia alla vostra destra, per la lunghezza di 3 volte il lato corto fate la piega a 3 e avvolte nella pellicola fate riposare in frigo per 30 minuti, ripetere nuovamente l'operazione. 



Prendete l'impasto dividetelo in due parti e stendetelo ad una dimensione di 26X34 cm, e spesso 3-4 mm, infarinate la spianatoia e sbattete l'impasto, per favorire la sfogliatura, ricavate i triangoli con base 11 cm, fate riposare i triangoli in frigo per 20 minuti. Riprendete i triangoli, tirate la punta e praticare una incisione sulla base, condite con uno strato di zucchine, una fetta di speck e 4 dadini di provola ed arrotolate, delicatamente, riponete su di una teglia ricoperta da carta da forno, spennellate con l'uovo sbattuto, coprite con la pellicola e lasciate lievitare a temperature ambiente per 3 ore. Portate il forno a 220° C cuocete per 10 minuti, abbassate a 200°C e ultimate la cottura per altri 10 minuti, sfornate e fate raffreddare su di una gratella, appena sono freddi spolverate con zucchero a velo e servite.

gli sfidanti

martedì 15 settembre 2015

Ricetta croissant al lemon curd



Buongiorno, con un giorno di ritardo ma arrivo, il post doveva essere per ieri, ma da queste parti i programmi variano a seconda del momento, quindi facciamo che oggi comincia la settimana, la cominciamo con qualcosa di dolce e con la 50° gara del mtc, i croissant, ogni santa volta questo gioco mi mette alla prova con delle ricette che ho rimandato da sempre è questa era nella lista, di versioni ne ho lette a bizzeffe, ma il coraggio di farli mai, adesso non solo l'ho trovato ma in due giorni provati, fatti e fotografati. L'idea di farli ripieni con la lemon curd è arrivata subito, so che non a tutti piace, una crema forte nel gusto ma che amo tanto, so che noterete che è "bianchiccia" ma la colpa è dei limoni del mio alberello, troppo verdelli, ma ho preferito utilizzare quelli di casa che comprarli. Ricetta stupenda, risultato ottimo, sono rimasta sbalordita, quindi non mi resta che ringraziare sempre Mtc, e Luisa, per avermi dato la spinta per buttarmi in questa meravigliosa ricetta, un abbraccio, Fabiola.



Ingredienti per 6 croissant:
  • 400 g di farina 00, o 300-330W, oppure 350W
  • 220 ml di latte
  • 40 g di burro a temperatura ambiente
  • 30 g di zucchero
  • 4 g di lievito di birra secco
  • 9 g di sale
  • 4 g di aceto di vino bianco
  • 200 g di burro per la sfogliatura
per la lemon curd:

  • 2 limoni
  • 40 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 2 uovo
  • 1 cucchiaino di maizena


Il giorno prima preparate la lemon curd: grattugiate, finemente la scorza del limone e unitela al succo filtrato del limone stesso. A bagnomaria in pentolino, fate sciogliere il burro, a parte montate l'uovo con lo zucchero. Appena il burro si è sciolto unite l'uovo montato, e il succo di limone, mescolate, unite la maizena e continuate a mescolare, fate addensare. Sterilizzate il barattolo, io due minuti nel microonde, versate la lemon curd tappate, capovolgete e fate raffreddare completamente. 

Per i croissant: in una ciotola sciogliete il sale con lo zucchero nel latte e aceto. A parte setacciate la farina ed il lievito, unite il burro il resto degli ingredienti, lavorate per un paio di minuti, lasciate l'impasto grezzo, non lo dovete lavorare troppo, formate un quadrato, avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per 6 ore. Prima di riprendere l'impasto, schiacciate il burro, con il mattarello, tra due foglie di carta da forno, riponete il burro nuovamente nel frigo. Stendete l'impasto a circa 6 mm, poco più largo del panetto di burro e altro due volte in più. Mettete il burro e richiudete l'altro lembo ed effettuate la piega a 3. Avvolgete nuovamente nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti. Stendete l'impasto, avendo cura che la piega sia alla vostra destra, per la lunghezza di 3 volte il lato corto fate la piega a 3 e avvolte nella pellicola fate riposare in frigo per 30 minuti, ripetere nuovamente l'operazione. 



Prendete l'impasto dividetelo in due parti e stendetelo ad una dimensione di 26X34 cm, e spesso 3-4 mm, infarinate la spianatoia e sbattete l'impasto, per favorire la sfogliatura, ricavate i triangoli con base 11 cm, fate riposare i triangoli in frigo per 20 minuti. Riprendete i triangoli, tirate la punta e praticare una incisione sulla base, condite con una  noce di lemon curd ed arrotolate, delicatamente, riponete su di una teglia ricoperta da carta da forno, spennellate con l'uovo sbattuto, coprite con la pellicola e lasciate lievitare a temperature ambiente per 3 ore. Portate il forno a 220° C cuocete per 10 minuti, abbassate a 200°C e ultimate la cottura per altri 10 minuti, sfornate e fate raffreddare su di una gratella, appena sono freddi spolverate con zucchero a velo e servite.

Per capire meglio il procedimento:

gli sfidanti
Ceramiche Villa d'este

lunedì 7 settembre 2015

Ricetta crostata con farina di orzo e confettura



Buon lunedì, riprendo man mano e voglio iniziare, rispolverando una mia vecchia rubrica, quella: cominciamo con qualcosa di dolce, non c'è, a mio parere, miglior modo di ricominciare, anche se qui le temperature sono un pò alte io vi propongo una crostata, con l'aggiunta della farina di orzo ed una confettura che si abbina benissimo, vi offro una fettina di questo dolce ad ogni uno di voi che passa da qui, un abbraccio, Fabiola.

Ingredienti:
per la frolla:
  • 200 g di farina 00
  • 100 g di farina di orzo Molino Rossetto
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di miele al limone Rigoni d'asiago
  • 110 g di burro
per la farcitura:
In una ciotola riunite le due farine, lo zucchero, il miele, l'uovo, mescolate, a filo aggiungete il burro fuso, per finire il lievito, lavorate finchè non avete ottenuto un impasto omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti. Riscaldate il forno a  160°, riprendete l'impasto formate la base della crostata, con i bordi alti, bucherellate con i rebbi di una forchetta, farcite con la confettura, con il rimanente impasto fate dei decori, in questo caso ho utilizzato lo stampo con le stelline, infornate per 30 minuti. Sfornate ed appena si raffredda cospargete con zucchero a velo, servite.

sabato 5 settembre 2015

50 E NON SENTIRLE! IL GIUBILEO DELL'MTC!


Eccomi qui con un post importate, anzi importantissimo, riguarda MTC, gara che ha tenuto in vita questo blog negli ultimi mesi, quando la voglia di fare e di scrivere era pari a zero, quindi in "eurovisione, o euroweb", io con tutti i partecipanti alla gara di cucina più longeva che esiste, vi annunciamo l'apertura del GIUBILEO DELL'MTC, siamo arrivati alla 50° edizione e visto che è l'anno del giubileo, anche noi, in modo parallelo festeggeremo a modo nostro ovviamente. Tutto nasce nel giugno del 2010, con la tortilla di patate, gioco che si è rinnovato negli anni che coinvolge tantissimi blog di cucina, e non, da cui sono nate iniziative lodevoli come la catena di libri che ha avuto un grande successo, con il solo scopo benefico. Io sono una delle partecipanti dalla 7° sfida in poi e personalmente sono onorata e felice di fare parte di questa community, anche se spesso non sono presente, grazia a questo gioco ho imparato tanto e conosciuto persone meravigliose, che ci sono anche oltre al gioco stesso, adesso non vi resta che rimanere sintonizzati sul GIUBILEO DELL'MTC per scoprire tutte le sorprese che ci saranno, quindi non cambiate canale e rimaneste su questo schermo :), ne vedrete delle belle.
Un abbraccio, Fabiola.


mercoledì 2 settembre 2015

Ricetta involtini di pollo con culatello e feta



Ammetto che non ricordo più come si scrive un post, non scherzo ma questa è la sensazione che ho avuto quando mi si è aperta la pagina. In questi mesi mi sono chiesta tante volte se chiudere o meno questo spazio, dico sempre la stessa cosa ma questo periodo, ormai lungo, mi porta a cambiare idea troppe volte, un 2015 pieno di novità, travolgente in tutti i sensi, ed ancora ce ne saranno, quindi se ogni tanto non mi vedete per giorni è normale, non ho il coraggio di abbandonare il blog, cucino pochissime cose nuove non perchè la passione per la cucina sia finita ma ci sono priorità maggiori, quindi mi adagio sulle solite cose. Mi manca però, troppo, sperimentare e fallire, riprovarci e riuscire, insomma mi manca tutto di questo mondo, anche passare dai vostri blog, è vero che questo mondo è cambiato tanto, in peggio, sembra una competizione su tutto e per molti la passione, che dovrebbe essere il motore di tutto, passa in secondo piano, quindi leggendo e vedendo certe cose la voglia è sempre meno. 
Oggi vi propongo una delle mie ricette facili e molto semplice, come sempre, vi lascio, buona pomeriggio, baci Fabiola.

Ingredienti per 2 persone:
  • 8 fettine di pollo per involtini
  • 16 fettine di strolghino di culatello terre ducali
  • 150 g di feta
  • Una noce di burro
  • Brodo vegetale
  • Sale
  • Pepe nero
  • Erba cipollina
  • Vino bianco
Disponete le fette di pollo su di una spianatoia. A parte ricavate le fettine di culatello, sottili e sbriciolate la fetta, precedentemente scolata. Preparate il brodo vegetale, con carota, pomodori, patata e cipolla, filtrate e mantenete caldo. Condite il pollo con due fettine di culatello e la feta, arrotolate per bene, chiudete con un filo di erba cipollina. In un wok, io illa, sciogliete il burro, unite gli involtini e fate rosolare in entrambi i lati, sfumate con il vino bianco, salate e pepate per tutti i lati, aggiungete il brodo vegetale, in modo tale da ricoprire, appena, gli involtini, cuocete a fiamma bassa, finchè non si sia formata una salsetta, ci vorranno circa 30 minuti. Servite irrorando con la salsetta ottenuta.