giovedì 31 dicembre 2015

Ricetta alberelli di biscotti... ed i miei auguri



Ben ritrovati, ci sono sempre, in silenzio, ma cerco di seguire tutto, è passato nuovamente tantissimo tempo, non sono riuscita neppure ad augurarvi un sereno Natale, non potevo mancare però per gli auguri di fine anno, le motivazioni della mia assenza, tante, forse troppe per stare qui a spiegare, ogni tanto rimetto le mani in pasta con qualcosa di nuovo ed aggiorno questo mio spazio che diventa sempre più piccolo, spero di resistere e tornare più carica che mai, promessa che ripeto da mesi, ma chissà che il 2016 non porte belle cose e nuove ricette, non mi aspetto nulla, voglio solo vivere giorno per giorno, quindi nessuna promessa ma un vagone di Auguri a tutti coloro che ogni tanto passano da qui, Grazie, un abbraccio Fabiola.

Ingredienti per i biscotti allo sciroppo d'acero:
  • 200 g di farina 00 
  • 1 uovo
  • 2 cucchiai di maizena
  • 1 cucchiaio di sciroppo d'acero
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 80 g di burro
  • 100 g di zucchero semolato
per i biscotti cacao e cannella:
  • 1600 g di farina 00 
  • 40 gr di cacao amaro
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 2 cucchiai di maizena
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 80 g di burro
  • 120 g di zucchero semolato
per la glassa:
  • Zucchero a velo 
  • Succo di limone
per decorare:
  • Confetti argentati
  • Zucchero a velo


In una ciotola unite la farina e lievito al centro, man mano aggiungere tutti gli ingredienti, lo zucchero, le uova, il burro fuso e lo sciroppo, lavorate l'impasto appena risulta omogeneo avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti. Ripetete la stessa operazione per l'impasto al cacao e cannella. Riprendete gli impasti, stendete in una spianatoia infarinata alti mezzo centimetro, ricavate i biscotti con lo stampo a forma di stella, io ho usato Pavoni, dovete ottenere 4 stelle per ogni dimensione,  riponete in una teglia ricoperta da carta da forno, infornate a 170° C per 15 minuti, sfornate e lasciate raffreddare. Preparate la glassa, che vi servirà come colla, formate gli alberelli, alternando le stelle di diverso colore, per finire decorate con i confetti ed una spolverata di zucchero a velo, servite, ottimi anche da regalare.

lunedì 23 novembre 2015

Ricetta mezzelune bicolore, ai formaggi e granella di noci, con ragù bianco aromatizzato



Buongiorno e buon inizio di settimana, eccomi con la ricetta della 52esima sfida del mtc, i vincitori Monica e Luca, ci hanno messo alla prova con la pasta fatta in casa nello specifico ravioli cu-u tuccu, bella sfida, infatti devo ammettere che è pronta da più di 10 giorni, ma il tempo per scrivere il post lo trovo solo adesso. Da subito mi sono messa a pensare alla mia proposta, noi non abbiamo ricette che appartengono alla nostra tradizione e neppure ho particolari ricette di famiglia, quindi sono dovuta partire da zero, cercando di mantenere fisso il tema del mese, quindi pasta ripiena, condimento a cottura lenta e cucina semplice e povera, ho subito pensato alla pasta bicolore, ed a un condimento diverso, povero ma allo stesso tempo stuzzicante, infatti sono ingredienti semplici che posso creare, comunque, un primo sfizioso e un degno piatto per le feste. Spero che la mia versione vi piaccia, vi auguro un serena settimana, un abbraccio, Fabiola.



Ingredienti:
per la pasta:

Impasto con farina di grano arso
  • 50 g di farina di grano arso
  • 100 g di farina 00
  • 1 uovo
  • Acqua qb
  • Sale un pizzico
Impasto di rimacino
  • 150 g di farina di rimacino
  • 50 g di farina 00
  • Acqua qb
  • Sale, un pizzico
per il ripieno:
  • Mix di formaggi (ho usato pezzi di rimanenze, parmigiano, asiago, provolone piccante e svizzero)
  • Granella di noci
per il condimento di ragù bianco:
  • 4 salsicciotti (ho usato quelli adatti per fare il ragù con carne di maiale)
  • 500 ml di latte
  • 2 carote
  • 1 cipolla media
  • 1 gambo di sedano
  • Olio extravergine d'oliva
  • Vino bianco
  • Salvia
  • Rosmarino
  • Alloro
  • Foglie di basilico
  • Sale, se serve
  • Peperoncino
Come prima cosa preparate il ragù, io per mancanza di tempo l'ho fatto il giorno prima, tritate in un mix carota, sedano e cipolla, precedentemente puliti e lavati, trasferiteli in una pentola con fondo spesso, unite l'olio e fate soffriggere per una 10 di minuti a fuoco lento. Nel frattempo, immergete nel latte la salsiccia sbriciolata, questo passaggio vi serve in modo tale che la salsiccia rimanga sbriciolata e non tenda a formare pezzettoni che successivamente dovete schiacciare, per 5 minuti, scolatela, conservando il latte che vi servirà per la cottura, fate rosolare insieme al soffritto, sfumate con il vino bianco e cuocete per 15 minuti con il coperchio a fiamma dolce, mescolando di tanto in tanto. Unite tutti gli odori, versate il latte e cuocete per 1 e mezza, sempre con il coperchio ed a fiamma lenta, pepate alla fine e se serve aggiustate di sale, appena il ragù è pronto spegnete e lasciate riposare. Per la pasta, dovete preparare due impasti separati, la realizzazione è un pò macchinosa e purtroppo per evitare lo spreco dovete preparare una mezzaluna alla volta, nella foto del procedimento vedere come ho fatto,



ho usato la macchinetta per la pasta, dopo aver preparato gli impasti, ho unito due salsicciotti di pasta di colore diverso, li ho stesi con la macchina della pasta, a parte, tagliate i formaggi a cubetti uniteli in una terrina, unite la granella di noci e mescolate, al centro mettete una noce di ripieno e richiudete e tagliate con il tagliapasta. Nel frattempo portate a bollore l'acqua salata per la cottura della pasta, cuocete per pochi minuti le mezzelune, scolate e condite con il ragù bianco una spruzzata di granella di noci e servite. 



gli sfidanti

lunedì 16 novembre 2015

Ricetta rollè di pollo con cottura in vaso



Buongiorno e buon inizio di settimana.
Oggi sono qui per proporvi nuovamente una ricetta con la cottura in vaso, ormai mi sto appassionando e la voglia di provare tante cose è tanta. Mi sto innamorando di questo tipo di cottura perchè a mio parere le pietanze hanno un gusto più leggero, come se cucinassi a vapore.
Ho condito il rolle con tocchetti di crudo e primo sale, semplice ma gustoso. Vi lascio alla ricetta augurandovi un sereno fine settimana.

Ingredienti:
  • 400 gr di tritato di pollo fileni
  • 1 uovo
  • 1 scalogno
  • Salvia e rosmarino
  • 1/2 bicchiere di latte
  • Una manciata di parmigiano
  • Sale
  • Pepe nero
  • Olio extravergine d'oliva
  • 250 gr di prosciutto crudo
  • 200 gr di primo sale
In una ciotola ampia unite il tritato, l'uovo, lo scalogno grattugiato, gli aromi, il parmigiano sale e pepe, mescolate per bene. A questo punto prendete un foglio di carta da forno, bagnatela, disponetela su una spianatoia, distribuite, in modo uniforme il tritato, condite con il crudo ed il primo sale, precedentemente tagliato a tocchetti, arrotolate per bene e sigillate i bordi, avvolgete il rollè con la carta da forno, mettetelo nel vaso con un filo d'olio, sigillate, immergetelo in una pentola piena d'acqua, appena arriva a bollore cuocete per 45 minuti. A cottura fate raffreddare, aprite il vaso, il liquido che trovate all'interno versatelo in una teglia da forno, tagliatelo a fette, trasferitelo nella teglia da forno, servite irrorando con la "salsetta" ottenuta.

lunedì 2 novembre 2015

Ricetta torta magica al cioccolato



Buongiorno e buon inizio di mese, cominciamo questa settimana con qualcosa di dolce, ricetta pensata da tempo, dopo aver provato la versione classica, l'idea di provare la torta magica al cioccolato ritornava sempre in mente, quindi non potevo fare altro che buttarmi, complice anche l'imminente contest di Rigoni di Asiago che con il loro miele ha impreziosito il gusto, il risultato è stato perfetto, ancora una volta ho preferito presentarla in monoporzione, perchè la trovo molto più pratica per l'assaggio, poi con queste tazze decorative l'aspetto è stato proprio carino, vi lascio alla ricetta augurandovi una buona settimana, un abbraccio, Fabiola.


Ingredienti:
  • 80 gr di farina 00
  • 40 gr di cacao amaro
  • 4 uova
  • 150 gr di zucchero
  • 500 ml di latte
  • 120 gr di burro
  • 1 cucchiaio di miele all' eucalipto  Rigoni d'Asiago
  • 1 pizzico di sale
  • Cuoricini di zucchero
  • Cacao zuccherato per decorare



Come prima cosa separate i tuorli dagli albumi (le uova devono essere a temperatura ambiente), montate questi ultimi a neve, non troppo ferma, e mettete da parte. In un'ampia ciotola montate i tuorli con lo zucchero, finchè non siano spumosi, aggiungete il burro fuso, freddo, il miele ed il pizzico di sale, continuate a lavorare, aggiungete la farina e cacao setacciati. Nel frattempo riscaldate appena il latte, fate raffreddare ed unite al composto, mescolate per bene, unite gli albumi e dal basso verso l'alto amalgamate delicatamente. Versate il composto negli stampi monoporzione, io Pavoni,  ed infornate per 80 minuti a 140°. Sfornate fate raffreddare e prima di servire spolverate con il cacao e i cuoricini. Servite.

Unknown-1

lunedì 12 ottobre 2015

Ricetta pollo ripieno al marsala con canelles di purè grezzo



Giorno! Buona settimana, io ricomincio con l'ultima sfida del MTC, questa volta proposta tosta, per me, si perchè appena ho letto la ricetta, sono rimasta con la bocca aperta, a mo di paralisi, sisi, DISOSSARE UN POLLO!!! Ho pensato: IO???!!!, non lo farò mai!!!, lo ammetto, mi metto alla prova sempre, ma c'è un quasi, una delle cose che odio fare è proprio quella, il fatto di scavare, tra le ossa, romperle e tutto il resto mi faceva rabbrividire, cioè mi fa ancora ora, sento lo scricchiolio, fastidiosissimo. Ma come sempre grazia al post della meravigliosa Patrizia, più dicevo no, più già avevo, ripieno in testa e tipo di cottura, infatti sono stata combattuta fino all'ultimo minuto! Da quando partecipo al MTC, oltre che a divertirmi ho sempre imparato qualcosa, oltre ad essere un gioco, è una vera scuola di cucina, allora quale occasione migliore??? Armata di tanta pazienza, mi attrezzo con le armi, coltelli, tranciapollo, ago e filo, ordino il mio pollo intero, ovviamente il mio macellaio 
mi chiede: che devi fare?,
 ed io fiera: lo devo disossare, 
il giorno dopo mi incontra e mi chiede: come è finita?, 
ed io (ancora più fiera): benissimo!!
lui: ti chiamo per Natale a disossare polli!!!

Insomma, ho sudato, tanto ma alla fine sono orgogliosa di aver superato questa mia "paura", e ringrazio di cuore chi ha proposta la ricetta e chi mi ha incoraggiato.
Vi lascio alla ricetta, spero vi piaccia, un abbraccio, Fabiola.

per disossare:





Ingredienti:
per il pollo:
  • 1  busto di pollo, eviscerato 1 kg
  • 200 gr di tritato di salsiccia fileni
  • 100 gr di salame fresco di cinghiale (ho utilizzato, uno tipino di Norcia, chiamato "coglioni di mulo)
  • 100 gr di cacio cavallo fresco
  • 50 gr di pistacchio
  • Noce moscata
  • 30 gr di mollica di pane ammollata nel latte
  • 20 gr di parmigiano
  • 1 rametto di rosmarino
  • 1 cipolla
  • 1 bicchierino di marsala
  • 4 cucchiai di olio d'oliva extravergine
  • 10 fettine di pancetta di maiale fresca
  • Sale qb
per le canelles di purè grezzo:
  • 4 patate
  • Sale qb
  • 2 cucchiai di burro
  • 1 cucchiaio di parmigiano
  • Pistacchi per decorare
per il gravy al marsala:
  • 800 ml di brodo di pollo ( preparato con la carcassa di pollo, ossa, ali e verdure a vostro piacimento)
  • 80 ml di marsala
  • 3 cucchiai di farina 00
  • Sale qb

per il pollo:

dopo aver disossato il pollo, disponetelo su il piano di lavoro, a parte in una ciotola unite il tritato, il salame tagliato a cubetti piccoli, il pane ammollato, il parmigiano, mescolate per bene, distribuite sul pollo il composto, unite il cacio cavallo a pezzettini e il pistacchio sminuzzato grossolanamente, chiudete e cucite,  ho utilizzato un ago grosso e spago da cucina, salate la superficie e  rivestitelo con la pancetta, sopra mettete il rametto di rosmarino e legatelo con lo spago, per trattenere il "vestito",



avvolgetelo nella carta da forno bagnata, dandogli la forma tonda, io per via della cottura l'ho fatto più stretto, avvolgete nuovamente nell'alluminio e riponete in frigo per 3 ore. Adesso procedete con la prima cottura, per quella a bagno maria, prendete un barattolo, adatto per questo tipo di cottura, unite 2 cucchiai di olio e la cipolla tagliata a striscette, riprendete il pollo, inseritelo, delicatamente, nel barattolo, chiudere ermeticamente,



riempite una grande pentola d'acqua, fate bollire a 98° C, immergete il barattolo, dovete mantenere sempre la stessa temperatura, e cuocete per 45 minuti. Passato il tempo estraete e fate raffreddare completamente, potete fare la prima cottura la sera prima. Il mattino seguente estraete, con molta delicatezza il pollo, riponetelo nella teglia da forno, per fare la seconda cottura, versate il liquido che si è formato, unite altri due cucchiai di olio ed infornate a 180°, per 30 minuti, dopo i primi 10, versate il bicchierino di marsala, fate sfumare, ricordatevi di spennellare ogni 10 minuti il pollo, con i succhi che rilascia nella teglia, per non fare seccare la superficie, quando è cotto, sfornate e toglietelo dalla teglia mantenendolo al caldo.

per il gravy al marsala:

al momento della preparazione del gravy dovrete aver pronto il brodo di pollo ben caldo. Dalla teglia in cui avete cotto il pollo, filtrate i succhi rimasti, e mettete da parte, mettete la teglia su due fuochi versate il marsala e portate ad ebollizione, mescolando, spegnete. In un pentolino dal fondo spesso unite 3 cucchiai di succhi e la farina setacciata, fate dorare per circa 9 minuti, mescolando. Unite il brodo e portate ad ebollizione, abbassate la fiamma aggiungete il liquido di deglassatura e fate cuocere per 20 minuti, aggiustate di sale. Quando è addensate spegnate la fiamma, se ci sono grumi filtrate.

per le canelles di purè:

bollite le patate, a cottura, spellatele ancora calde, trasferitele in una ciotola ampia, schiacciate con una forchetta, unite burro, sale e parmigiano, mescolate e formate le canelles.

Servite, tagliando il pollo a fetta, irrorando con il gravy al marsala, accompagnato dalle canelles di purè, guarnite con i pistacchio.

Vasi weck


gli sfidanti

lunedì 5 ottobre 2015

Ricetta biscotti con stecco



Buongiorno e buon lunedì, iniziamo con qualcosa di dolce, i biscotti, fatti in occasione del mio piccolo per il suo battesimo, per il tavole della torta oltre a vari tipi di caramelle e confetti e cupcakes (che vedrete presto),ho deciso di realizzare dei biscotti, alcuni senza stecco con scritto sopra il suo nome altri a forma di animaletti, hanno avuto un successone, simpatici e molto allegri.
La ricetta ormai collaudata, riescono a mantenersi morbidi anche dopo una settimana, è stata aromatizzata con della buccia di limone. 
Vi lascio alla ricetta augurandovi una buona settimana, baci Fabiola.

Ingredienti per 9 biscotti:
  • 200 g di farina 00 
  • 1 uovo
  • Buccia di 1 limone grattugiata
  • 2 cucchiai di maizena
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 80 g di burro
  • 100 g di zucchero semolato
per decorare:

  • Pasta di zucchero azzurra
  • Marshmallow

In una ciotola unite la farina e lievito al centro, man mano aggiungere tutti gli ingredienti, lo zucchero, le uova, il burro fuso e la buccia di limone, lavorate l'impasto appena risulta omogeneo avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti. Riprendete l'impasto, stendete in una spianatoia infarinata alto mezzo centimetro, ricavate i biscotti con lo stampo, io ho usato Pavoni riponete in una teglia ricoperta da carta da forno, infornate a 170° C per 15 minuti, sfornate e lasciate raffreddare. Nel frattempo con lo stesso stampo che avete utilizzato per i biscotti, preparate 9 facce di animaletto. Appena i biscotti sono freddi, spennellate la pasta di zucchero, con un pennello appena inumidito ed adagiate su ogni biscotto. Formate i lecca lecca con un biscotto e le caramelle, imbustate con della carta trasparente.

Tessuto Greengate
Vaso Weck

giovedì 24 settembre 2015

Soluzioni d’arredo per la casa

Appartamento A : Cucina moderna di Diana Lapin


Il 2015 per me oltre ad essere stato un anno ricco e pieno di emozioni, per la nascita del mio piccolo, sarà molto impegnativo, anche se mancano pochi mesi alla fine dell’anno,  fra qualche giorno sarò alle prese con la ristrutturazione della nuova casa, praticamente in questo periodo ho la testa piena di progetti, realizzazione di nuovi impianti, pavimenti e rivestimenti, ma soprattutto di trovare soluzioni d’arredo per la casa , innovative e particolari, amo lo stile moderno, quindi tutto ciò che è lineare e pratico viene preso in considerazione, ammetto che non è semplice, l’indecisione la fa da padrona, ovviamente il motivo di tanta confusione è la paura di sbagliare, di scegliere qualcosa che poi non si abbina con il nostro ambiente o che risulta poco funzionale e pratico. Siamo orientati, sia come ambiente che arredo con i colori del bianco e grigio, cercando di dare qualche tocco di colore più vivo nelle camerette dei piccoli, l’ambiente a cui sto facendo molta più attenzione è la cucina, per una foodblogger è la parte della casa più importante, alla fine è l’ambiente in cui si vive di più ed in cui la famiglia si riunisce, lo ammetto, sto facendo impazzire mio marito con mille dubbi e titubanze, ma la cucina per è sacra quindi tutto deve essere perfetto, ma soprattutto a portata di mano, l’idea che avrò un ambiente molto più grande e luminoso mi gasa tantissimo, quindi non avrò più scuse e dovrò rimettermi a cucinare a pieno ritmo e ritornare a sfornare prelibatezze, di conseguenza ad alimentare anche il mio blog con maggiore frequenza. Sono alla prima esperienza, per quanto riguarda la completa ristrutturazione di una casa, ed immaginare sulla parte “vecchia” il nuovo a lavori finiti non è semplice, sto cercando di prendere spunto su riviste e sul web, in cui si trovano tante idee utili, per cercare di creare l’ambiente più confortevole, ho deciso che passo dopo passo deciderò anche l’illuminazione da dare alle varie stanze, cerco qualcosa di poco “invasivo” e molto luminoso, l’illuminazione a led la preferisco quindi sto studiando anche questo aspetto, insomma io e mio marito siamo alla prese con questa nuova avventura che ci piace tanto perché non c’è cosa più bella che costruire la propria casa, per godercela insieme alla nostra famiglia.

Soggiorno moderno di LA RORA Interiorismo & Arquitectura

giovedì 17 settembre 2015

Ricetta croissant con zucchine, speck e provola affumicata



Buondì, rieccomi con la mia seconda proposta per mtc, quella ufficiale che partecipa alla gara, si perchè possiamo partecipare solo con una versione, dopo quella dolce, io mi voglio giocare la carta del salato, magari la ricetta vincente sarà una dolce ma io ho decido di dare forza alla prima proposta che mi è venuta in mente, si è così quando ho letto la ricetta e la possibilità della versione salata, questa ricetta, subito ha preso forma, nella mia mente, come sempre, la cosa forse più grave che riuscivo ad immaginare anche il sapore, non ero sicura al 100% nella riuscita, ma ci speravo tanto, sono rimasta molto soddisfatta, ma grazia alla ricetta di Luisa tutto è possibile. Vi lascio alla mia versione salata e come ho detto su facebook, grazie a questa gara mi si è aperto un mondo. 
Vi auguro un buon weekend, baci, Fabiola.





Ingredienti per 6 croissant:
  • 400 g di farina 00, o 300-330W, oppure 350W
  • 220 ml di latte
  • 40 g di burro a temperatura ambiente
  • 30 g di zucchero
  • 4 g di lievito di birra secco
  • 9 g di sale
  • 4 g di aceto di vino bianco
  • 200 g di burro per la sfogliatura
per la farcia:
  • 3 zucchine genovesi
  • 6 fettine si speck
  • 50 g di provola affumicata
  • Sale
  • Peperoncino

per la farcia: pulite e tagliate a tocchetti le zucchine, cuocetele a vapore, appena sono cotte, frullatele e condite con sale e peperoncino qb, a parte tagliate la provola a dadini.

Per i croissant: in una ciotola sciogliete il sale con lo zucchero nel latte e aceto. A parte setacciate la farina ed il lievito, unite il burro il resto degli ingredienti, lavorate per un paio di minuti, lasciate l'impasto grezzo, non lo dovete lavorare troppo, formate un quadrato, avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per 6 ore. Prima di riprendere l'impasto, schiacciate il burro, con il mattarello, tra due foglie di carta da forno, riponete il burro nuovamente nel frigo. Stendete l'impasto a circa 6 mm, poco più largo del panetto di burro e altro due volte in più. Mettete il burro e richiudete l'altro lembo ed effettuate la piega a 3. Avvolgete nuovamente nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti. Stendete l'impasto, avendo cura che la piega sia alla vostra destra, per la lunghezza di 3 volte il lato corto fate la piega a 3 e avvolte nella pellicola fate riposare in frigo per 30 minuti, ripetere nuovamente l'operazione. 



Prendete l'impasto dividetelo in due parti e stendetelo ad una dimensione di 26X34 cm, e spesso 3-4 mm, infarinate la spianatoia e sbattete l'impasto, per favorire la sfogliatura, ricavate i triangoli con base 11 cm, fate riposare i triangoli in frigo per 20 minuti. Riprendete i triangoli, tirate la punta e praticare una incisione sulla base, condite con uno strato di zucchine, una fetta di speck e 4 dadini di provola ed arrotolate, delicatamente, riponete su di una teglia ricoperta da carta da forno, spennellate con l'uovo sbattuto, coprite con la pellicola e lasciate lievitare a temperature ambiente per 3 ore. Portate il forno a 220° C cuocete per 10 minuti, abbassate a 200°C e ultimate la cottura per altri 10 minuti, sfornate e fate raffreddare su di una gratella, appena sono freddi spolverate con zucchero a velo e servite.

gli sfidanti

martedì 15 settembre 2015

Ricetta croissant al lemon curd



Buongiorno, con un giorno di ritardo ma arrivo, il post doveva essere per ieri, ma da queste parti i programmi variano a seconda del momento, quindi facciamo che oggi comincia la settimana, la cominciamo con qualcosa di dolce e con la 50° gara del mtc, i croissant, ogni santa volta questo gioco mi mette alla prova con delle ricette che ho rimandato da sempre è questa era nella lista, di versioni ne ho lette a bizzeffe, ma il coraggio di farli mai, adesso non solo l'ho trovato ma in due giorni provati, fatti e fotografati. L'idea di farli ripieni con la lemon curd è arrivata subito, so che non a tutti piace, una crema forte nel gusto ma che amo tanto, so che noterete che è "bianchiccia" ma la colpa è dei limoni del mio alberello, troppo verdelli, ma ho preferito utilizzare quelli di casa che comprarli. Ricetta stupenda, risultato ottimo, sono rimasta sbalordita, quindi non mi resta che ringraziare sempre Mtc, e Luisa, per avermi dato la spinta per buttarmi in questa meravigliosa ricetta, un abbraccio, Fabiola.



Ingredienti per 6 croissant:
  • 400 g di farina 00, o 300-330W, oppure 350W
  • 220 ml di latte
  • 40 g di burro a temperatura ambiente
  • 30 g di zucchero
  • 4 g di lievito di birra secco
  • 9 g di sale
  • 4 g di aceto di vino bianco
  • 200 g di burro per la sfogliatura
per la lemon curd:

  • 2 limoni
  • 40 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 2 uovo
  • 1 cucchiaino di maizena


Il giorno prima preparate la lemon curd: grattugiate, finemente la scorza del limone e unitela al succo filtrato del limone stesso. A bagnomaria in pentolino, fate sciogliere il burro, a parte montate l'uovo con lo zucchero. Appena il burro si è sciolto unite l'uovo montato, e il succo di limone, mescolate, unite la maizena e continuate a mescolare, fate addensare. Sterilizzate il barattolo, io due minuti nel microonde, versate la lemon curd tappate, capovolgete e fate raffreddare completamente. 

Per i croissant: in una ciotola sciogliete il sale con lo zucchero nel latte e aceto. A parte setacciate la farina ed il lievito, unite il burro il resto degli ingredienti, lavorate per un paio di minuti, lasciate l'impasto grezzo, non lo dovete lavorare troppo, formate un quadrato, avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per 6 ore. Prima di riprendere l'impasto, schiacciate il burro, con il mattarello, tra due foglie di carta da forno, riponete il burro nuovamente nel frigo. Stendete l'impasto a circa 6 mm, poco più largo del panetto di burro e altro due volte in più. Mettete il burro e richiudete l'altro lembo ed effettuate la piega a 3. Avvolgete nuovamente nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti. Stendete l'impasto, avendo cura che la piega sia alla vostra destra, per la lunghezza di 3 volte il lato corto fate la piega a 3 e avvolte nella pellicola fate riposare in frigo per 30 minuti, ripetere nuovamente l'operazione. 



Prendete l'impasto dividetelo in due parti e stendetelo ad una dimensione di 26X34 cm, e spesso 3-4 mm, infarinate la spianatoia e sbattete l'impasto, per favorire la sfogliatura, ricavate i triangoli con base 11 cm, fate riposare i triangoli in frigo per 20 minuti. Riprendete i triangoli, tirate la punta e praticare una incisione sulla base, condite con una  noce di lemon curd ed arrotolate, delicatamente, riponete su di una teglia ricoperta da carta da forno, spennellate con l'uovo sbattuto, coprite con la pellicola e lasciate lievitare a temperature ambiente per 3 ore. Portate il forno a 220° C cuocete per 10 minuti, abbassate a 200°C e ultimate la cottura per altri 10 minuti, sfornate e fate raffreddare su di una gratella, appena sono freddi spolverate con zucchero a velo e servite.

Per capire meglio il procedimento:

gli sfidanti
Ceramiche Villa d'este

lunedì 7 settembre 2015

Ricetta crostata con farina di orzo e confettura



Buon lunedì, riprendo man mano e voglio iniziare, rispolverando una mia vecchia rubrica, quella: cominciamo con qualcosa di dolce, non c'è, a mio parere, miglior modo di ricominciare, anche se qui le temperature sono un pò alte io vi propongo una crostata, con l'aggiunta della farina di orzo ed una confettura che si abbina benissimo, vi offro una fettina di questo dolce ad ogni uno di voi che passa da qui, un abbraccio, Fabiola.

Ingredienti:
per la frolla:
  • 200 g di farina 00
  • 100 g di farina di orzo Molino Rossetto
  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito
  • 100 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di miele al limone Rigoni d'asiago
  • 110 g di burro
per la farcitura:
In una ciotola riunite le due farine, lo zucchero, il miele, l'uovo, mescolate, a filo aggiungete il burro fuso, per finire il lievito, lavorate finchè non avete ottenuto un impasto omogeneo, avvolgetelo nella pellicola e riponete in frigo per 30 minuti. Riscaldate il forno a  160°, riprendete l'impasto formate la base della crostata, con i bordi alti, bucherellate con i rebbi di una forchetta, farcite con la confettura, con il rimanente impasto fate dei decori, in questo caso ho utilizzato lo stampo con le stelline, infornate per 30 minuti. Sfornate ed appena si raffredda cospargete con zucchero a velo, servite.

sabato 5 settembre 2015

50 E NON SENTIRLE! IL GIUBILEO DELL'MTC!


Eccomi qui con un post importate, anzi importantissimo, riguarda MTC, gara che ha tenuto in vita questo blog negli ultimi mesi, quando la voglia di fare e di scrivere era pari a zero, quindi in "eurovisione, o euroweb", io con tutti i partecipanti alla gara di cucina più longeva che esiste, vi annunciamo l'apertura del GIUBILEO DELL'MTC, siamo arrivati alla 50° edizione e visto che è l'anno del giubileo, anche noi, in modo parallelo festeggeremo a modo nostro ovviamente. Tutto nasce nel giugno del 2010, con la tortilla di patate, gioco che si è rinnovato negli anni che coinvolge tantissimi blog di cucina, e non, da cui sono nate iniziative lodevoli come la catena di libri che ha avuto un grande successo, con il solo scopo benefico. Io sono una delle partecipanti dalla 7° sfida in poi e personalmente sono onorata e felice di fare parte di questa community, anche se spesso non sono presente, grazia a questo gioco ho imparato tanto e conosciuto persone meravigliose, che ci sono anche oltre al gioco stesso, adesso non vi resta che rimanere sintonizzati sul GIUBILEO DELL'MTC per scoprire tutte le sorprese che ci saranno, quindi non cambiate canale e rimaneste su questo schermo :), ne vedrete delle belle.
Un abbraccio, Fabiola.


mercoledì 2 settembre 2015

Ricetta involtini di pollo con culatello e feta



Ammetto che non ricordo più come si scrive un post, non scherzo ma questa è la sensazione che ho avuto quando mi si è aperta la pagina. In questi mesi mi sono chiesta tante volte se chiudere o meno questo spazio, dico sempre la stessa cosa ma questo periodo, ormai lungo, mi porta a cambiare idea troppe volte, un 2015 pieno di novità, travolgente in tutti i sensi, ed ancora ce ne saranno, quindi se ogni tanto non mi vedete per giorni è normale, non ho il coraggio di abbandonare il blog, cucino pochissime cose nuove non perchè la passione per la cucina sia finita ma ci sono priorità maggiori, quindi mi adagio sulle solite cose. Mi manca però, troppo, sperimentare e fallire, riprovarci e riuscire, insomma mi manca tutto di questo mondo, anche passare dai vostri blog, è vero che questo mondo è cambiato tanto, in peggio, sembra una competizione su tutto e per molti la passione, che dovrebbe essere il motore di tutto, passa in secondo piano, quindi leggendo e vedendo certe cose la voglia è sempre meno. 
Oggi vi propongo una delle mie ricette facili e molto semplice, come sempre, vi lascio, buona pomeriggio, baci Fabiola.

Ingredienti per 2 persone:
  • 8 fettine di pollo per involtini
  • 16 fettine di strolghino di culatello terre ducali
  • 150 g di feta
  • Una noce di burro
  • Brodo vegetale
  • Sale
  • Pepe nero
  • Erba cipollina
  • Vino bianco
Disponete le fette di pollo su di una spianatoia. A parte ricavate le fettine di culatello, sottili e sbriciolate la fetta, precedentemente scolata. Preparate il brodo vegetale, con carota, pomodori, patata e cipolla, filtrate e mantenete caldo. Condite il pollo con due fettine di culatello e la feta, arrotolate per bene, chiudete con un filo di erba cipollina. In un wok, io illa, sciogliete il burro, unite gli involtini e fate rosolare in entrambi i lati, sfumate con il vino bianco, salate e pepate per tutti i lati, aggiungete il brodo vegetale, in modo tale da ricoprire, appena, gli involtini, cuocete a fiamma bassa, finchè non si sia formata una salsetta, ci vorranno circa 30 minuti. Servite irrorando con la salsetta ottenuta.

venerdì 24 luglio 2015

è nato Elia.....




Rieccomi qua, a postare una delle due ricette più buone, gustose ed a lunga lievitazione che io abbia mai fatto, tanto tempo dall'ultimo post, il blog abbandonato da tanto, i motivi tanti, ma il più importante l'ho sfornato 1 mese fa, 3 kg di meraviglia, Elia, il mio secondo genito.... felice forse è poco, certe emozioni sono indescrivibili, ma è giusto parlarne anche qui, nel mio spazio, a cui tengo tanto che ho troppo trascurato, ma per ora è così, mi sono ripromessa di riprendere al più presto.....Vi lascio, un abbraccio, Fabiola.


venerdì 19 giugno 2015

Ricetta burger di pollo al limone ed erba cipollina, zucchine marinate e salsa allo yogurt



Buon pomeriggio, manca poco al giorno del lieto evento ed io sono qui a pubblicarvi la ricetta per questa nuova gara del mtc, la vincitrice Arianna, non poteva scegliere ricetta migliore, un pò complessa, ma al momento tutto quello che è panini, pizza e patatine sono graditi più del solito, quindi non potevo farmi scappare l'occasione di preparare un burger di sana pianta per poi godermi un'ottima cena. Ho deciso di preparare un hamburger diverso con un'aroma al limone, accompagnandolo con zucchine e pomodori e salsa allo yogurt...... solo dopo aver tagliato il panino mi sono accorta che dovevo sistemare meglio gli ingredienti, mi riferisco ai colori, ma ormai era fatta quindi perdonatemi.... Vi lascio alla ricetta, spero di tornare al più presto, un abbraccio Fabiola.

Ingredienti per 4 buns:
  • 125 g di farina 00
  • 125 g di manitoba
  • 130 g di latte
  • 20 g di burro
  • 10 gi di zucchero
  • 5 g di strutto
  • 4 g di lievito di birra secco
  • 1 cucchiaino di miele
  • 1 uovo
  • un goccio di latte
  • semi di papavero

Sciogliete nel latte miele e lievito, in una planetaria unite le farine setacciate, unite il latte a poco a poco, aggiungete il burro e lo strutto, lo zucchero il sale, lavorate finchè l'impasto non risulta liscio ed omogeneo, coprite con la pellicola e fate lievitare fino al raddoppio. Riprendete l'impasto, formate un rettangolo dividetelo idealmente in 3 parti e piegate la parte destra al centro, fate lo stesso con la sinistra, sopra la destra, rigirate di 90° e fate lo stesso. fate riposare l'impasto con la chiave rivolta verso il basso, coprendo con un panno per mezz'ora, formate i buns, trasferiteli in una teglia ricoperta da carta da forno, schiacciateli un pò con il palmo delle mani, ricoprire con la pellicola e fate riposare per un'altra mezz'ora. Riscaldate il forno a 180° C, sbattete l'uovo con il latte, spennellate la superficie dei buns cospargete con i semi di papavero ed infornate per 20 minuti, appena sono dorati sono cotti, sfornate e fate raffreddare in una gratella. 



per i 4 hamburger:
  • 400 g di tritato di pollo
  • buccia di mezzo limone grattugiata
  • Erba cipollina
  • Cipolla grattugiata
  • Un pizzico di peperoncino
  • Sale
In una terrina unite tutti gli ingredienti, mescolate per bene e formate 4 palline uguali, schiacciate leggermente e formate gli hamburger, riponete in frigo coprendo con la pellicola.


per la salsa allo yogurt,limone ed erba cipollina:
  • 150 g di yogurt intero bianco
  • 2 cucchiai di succo di limone
  • 1 spicchio d'aglio
  • Erba cipollina
  • Sale
In una terrina unite lo yogurt, il succo di limone, un pizzico di sale, lo spicchio d'aglio, tritato, e l'erba cipollina tagliata finemente, mescolate per bene e fate riposare per 1 oretta. 

per le zucchine:
  • 2 zucchine genovesi
  • Succo di un limone
  • Erba cipollina 
  • Sale
  • Olio per friggere
Tagliate una zucchina a fette sottili, lavatele per bene aggiungete il sale e fate scolare per 20 minuti. Friggete in olio caldo e mettete a scolare.
Con la zuccherina che vi è rimasta preparate il contorno per il buger, questa volta tagliare la zucchina, dando la forma delle patatine, lavate sempre e salate, fate scolare sempre per 20 minuti, nel frattempo unite succo di limone ed erba cipollina, immergete le zucchine per 15 minuti, scolatele e tamponate con la carta assorbente, immergetele nell'olio per friggere, accendete la fiamma e fate dorare, a cottura scolate per bene.

Cottura e costruzione del panino:
  • 3 pomodori
  • 4 sottilette
Riscaldate una piastra fate cuocere gli hamburger in entrambi i lati, a cottura mettete la fetta di sottiletta su ogni hamburger e coprendo con il coperchio sciogliere, mettete da parte, tagliate a metà il panino e nella stessa padella dove avete cotto gli hamburger fate sostare la parte interna del panino. "Costruite" il panino, spalmate la salsa allo yogurt, adagiare l'hamburger, le zucchine fritte, le fette di pomodoro e per finire chiudete con un'altro strato di salsa allo yogurt. Servite con le zucchine per contorno.



Ceramiche e tessuti greengate
Farine e lievito Molino rossetto

lunedì 15 giugno 2015

Ricetta ghiaccioli alla fragola



Buon pomeriggio, eccomi con una ricettina veloce e fresca. Prima di passare alla ricetta vi devo dire una cosa, non sono stata molto presente in questi mesi, nè nel mio nè nei vostri blog, per vari motivi, ma il più importante è uno solo, la nascita, fra qualche giorno del mio secondo figlio, per chi non mi segue su facebook non sa della cosa, quindi mi sembrava doveroso avvisare ci mi segue solo attraverso il blog, quindi per qualche giorno sarò abbastanza "indaffarata", ovviamente vi terrò aggiornati, spero che tutto andrà bene e ce presto sarà qui a postare la lieta notizia.
Vi lascio alla ricetta, una buona settimana, Fabiola.

Ingredienti:
  • 250 g di polpa di fragole
  • Succo di limone 
  • 30 g di latte
  • 50 g di zucchero
  • Cioccolato al latte qb
  • Codette

Pulite e lavate le fragole in un mix frullatele, unite il latte, un pizzico di succo di limone, zucchero, frullate nuovamente per un paio di minuti. In uno stampo per gelati, io Pavoni, sistemate lo stecco nell'apposito spazio, versate il composto, riponete nel congelatore per almeno 5 ore. Sciogliete il cioccolato a bagno maria, immergete la parte posteriore del ghiacciolo, dopo averli sformati, cospargete con le codette, rimettete nel congelatore per mezz'ora e servite.

Tessuto e piatto greengate

venerdì 12 giugno 2015

Ricetta rollè di tacchino all'aceto balsamico



Buon pomeriggio! 
Caldo, forse troppo, ma la stagione doveva cominciare, quindi cominciamo a spegnere il forno ed a usare di più i fornelli, ecco come è nata questa ricetta, l'idea era questa, ma il pensiero di accendere il forno non era entusiasmante, quindi ho deciso di cuocerlo in padella, risultato ottimo, sia nella velocità di cottura che nel sapore, quindi non mi rimane che rimandarvi alla ricetta, un abbraccio, Fabiola.

Ingredienti:
  • 1 rollè di pollo (io farcito fileni)
  • Rosmarino e salvia. tritati finemente
  • 4 cucchiai di aceto balsamico di Modena IGP
  • Olio d'oliva extravergine
  • 1 carota
  • 1 cipolla
  • 1/2 gambo di sedano
  • 1 patata 
  • 2 pomodori
  • Basilico
  • Acqua
  • Sale
  • Rucola per contorno
Come prima cosa preparate il brodo vegetale, in una pentola unite le verdure, sale e l'acqua e portare ad ebollizione, cuocete per 20 minuti e spegnere la fiamma, filtrare, ancora caldo e mettere da parte. In un wok, io Bisetti, aggiungete l'olio, fate riscaldare, mettete a rosolare il rollè, insaporito con i due aromi in tutti i lati, girate in modo tale da farlo rosolare per bene, unite l'aceto balsamico e fate sfumare per 10 minuti. Passato il tempo unite il brodo vegetale, deve ricoprire metà del rollè, abbassate la fiamma e con il coperchio cuocete per 50 minuti, di tanto in tanto, se occorre unite qualche altro mestolo di brodo.  Trascorso il tempo, togliete il rollè dal wok, fate restringere il fondo di cottura rimasto, fungerà da salsetta per servire la carne. Tagliate a fette il rollè, potete servire con la rucola o altra insalata, irrorate con la salsetta e servite.

Ceramiche e tessuti Villa d'este

mercoledì 27 maggio 2015

Ricetta crepes salate all'origano e miele



Buongiorno!!! 
Il sole splende dopo una nottata di pioggia intensa, le temperature pazze, in questo periodo, la fanno da protagoniste, un giorno caldo l'altro fresco, per certi versi la cosa non dispiace, di cado ne avremo abbastanza.... Oggi vi posto una ricetta dedicata al contest Rigoni d'Asiago, tema principale le crepes, io ho deciso di provare un nuovo abbinamento, tra salato e il dolce del miele, mi sono piaciute tantissimo, un'idea carina sia per un antipasto che una cena veloce, vi lascio alla ricette, una buona giornata, Fabiola.

Ingredienti per 2 persone:
  • 2 uova
  • 120 g di farina
  • 1 bicchiere di latte
  • 1 pizzico di sale
  • Origano
  • 1 cucchiaino da tè di miele Millefiori Rigoni d'Asiago
  • 300 g di philadelphia o formaggio spalmabile
  • Olive verdi condite


Come prima cosa preparate le crepes, in una terrina sbattete le uova, unite farina, latte, sale, origano e miele, lavorate per bene con una frusta, finchè eliminate tutti i grumi, preriscaldate una padella antiaderente, distribuite il composto e fate cuocere in entrambi i lati, mettete da parte a raffreddare. Nel frattempo unite la philadelphia con le olive sminuzzate in una terrina, mescolate per bene. 
Condite le crepes con il condimento, arrotolate e servite.

Piatto e posata Villa d'este
Tessuto e tazza greengate