lunedì 11 novembre 2013

Ricetta pesche dolci



Buongiorno e buona settimana.
Riprendiamo come sempre con qualcosa di dolce, con le tanto desiderate pesche dolci. 
Da tempo questa ricetta è nella mia lista "ricette da fare", ho sempre sognato di realizzarla, mi fa affiorare ricordi d'infanzia, amavo mangiarle, ero affascinata dalla forma così particolare e del colore, sembravano pesche intesa come frutta, ma dal sapore dolce e sublime. Poi un giorno arriva un contest, quello di Teresa tutto lucano, in cui è protagonista anche la farina, da utilizzare nelle ricette, pensi e ripensi a cosa proporre e la risposta è lì in quel piccolo cassetto della tua memoria, "le pesche dolci", ovviamente io non mi semplifico la vita, mi metto alla ricerca della ricetta ne trovo tantissime, mi rendo conto che oltre alla ricetta palermitana ce ne sono tantissime altre, ma siccome io dovevo ricreare quel sapore che avevo ben stampato nei miei ricordi, mi affido solo a quella tipica della nostra cucina, e per complicarmi la vita decido di realizzare le brioche con il lievito madre, la mia nuova creatura di neppure un mese, che è entrata a far parte della mia cucina, so che è una vera pazzia perchè il piccolo è ancora giovane per queste cose, ma mi son detta perchè non provare, ed il risultato è quello che vedete giù, perfetto! Il debutto del lievito madre non poteva essere che il migliore! Vi lascio alla ricetta, spero vi piaccia, io ne sono rimasta entusiasta, un abbraccio Fabiola.



Ingredienti:
per le brioche:
  • 500 g di semola rimacinata di grano duro
  • 60 g di zucchero
  • 60 g di strutto
  • 180 g di lievito madre rinfrescato
  • 10 g di sale
  • 260 g di acqua tiepida
  • Latte q.b.
  • Miele q.b.
per la crema di ricotta
  • 300 g di ricotta di pecora
  • 160 g di zucchero semolato
per la bagna:
  • 300 g di Alkermes
  • 300 g di zucchero semolato
  • 500 ml di acqua
per decorare:
  • Foglioline di menta
  • Zucchero semolato



In una terrina fate sciogliere il lm nell'acqua, disponete in una spianatoia la farina a fontana e al centro unite lo zucchero lo strutto e il sale, mescolate per bene, man mano unite il lievito e lavorate finchè il composto non risulta compatto, formate una palla, trasferitela in una teglia, io tappeto di silicone, e mettete a lievitare per 12 ore nel forno spento. Riprendete l'impasto formate tante piccole palline, io ho deciso di fare le pesche piccole ma potete farle un pò più grandi, considerate che lieviteranno molto, trasferitele in una teglia ricoperta da carta da forno. Mettete nuovamente a lievitare per altre 6 ore. Preriscaldate il forno a 160°, nel frattempo in una ciotola unite latte tiepido e miele, mescolate e spennellate le mini brioche, infornate appena la loro superficie sarà dorate sfornate e lasciate raffreddare. Preparate la bagna, in un pentolino unite gli ingredienti portate a bollore per un paio di minuti, spegnete e lasciate raffreddare. Nel frattempo lavorate, con le fruste elettriche, la ricotta e lo zucchero per 5 minuti, finchè non si sia formata una crema liscia. Riprendete due mini brioche, con un coltello con la punta, svuotatele, riempite con la crema di ricotta entrambi ed unitele, la crema farà da collante, inzuppate nella bagna in entrambi lati, passatele nello zucchero semolato e decorate con le foglioline di menta, prima di servirle fate riposare a temperatura ambiente per 1 ora.
Ho usato pennello tappetino Pavoni



18 commenti:

  1. Adoro queste pesche dolci, così piccole e così sfiziose, una tira l'altra, sono buonissime! Felice settimana! :)

    RispondiElimina
  2. L'arte è un dono, partire con un dolce tanto delicato come debutto per la pasta madre è stato davvero un gesto coraggioso che ti ha ripagata con un risultato perfetto.
    Buona giornata cara.

    RispondiElimina
  3. Grazie per la tua ricetta e per il tuo entusiasmo... e in bocca al lupo per il concorso! :)

    RispondiElimina
  4. sono venute benissimo...compliementi!
    bacio

    RispondiElimina
  5. non le ho mai fatte..grave..molto grave...devo rimediare!!!! te ne rubo una sono così invitanti!buona settimana

    RispondiElimina
  6. Anche a me le pesche dolci riportano sempre indietro nel tempo, una delle prime ricette con cui ho iniziato ad aiutare mamma in cucina. Non le ho mai fatte però di pasta brioche, la ricetta di casa è con una pasta tipo biscotto. Il tuo nuovo “amico” ti ha ripagata con queste piccole chicche al suo debutto e sono certa ti darà tante soddisfazioni. Un bacione, buona settimana

    RispondiElimina
  7. A parte essere perfette... sono troppo buone!! Io le feci una volta la scorsa esatte.. ma anche la tua versione è decisamente da provare!!!! In bocca al lupo per il contest... baci e buon lunedì ;-)

    RispondiElimina
  8. da oi le pshe dolci sono diverse, ma non ti nascondo che mi hai affascinato e non poco...e complimenti per il debutto del piccolo....immagino che da "grande" farà strage di cuori!!!ps: la foto è troppo bella, machetelodicoafà?

    RispondiElimina
  9. Questo dolcino anche se classico e del passato io lo adoro e per me è sempre attuale. Brava, a presto Peppe.

    RispondiElimina
  10. Una cosa che non ha mai mangiato... però la tua descrizione, anzi, il tuo racconto, mi hanno fatto venire voglia di farle!

    RispondiElimina
  11. quanto mi piacciono!! da me si fanno per pasqua e semplicemente le adoro!!

    RispondiElimina
  12. grande Fabiola!! che meraviglia questi dolcettiiii!

    RispondiElimina
  13. Stupende queste peschine!! Io le adoro!! Buona settimana!

    RispondiElimina
  14. Che belle e quanto saranno buone! Non le ho mai viste con la farcia di ricotta...
    Complimenti al lievito madre per l'ottima prestazione!!!!
    Salutoni
    Silvia

    RispondiElimina
  15. Dalle mie parte le pesche dolci sono diverse, una sorta di biscotto e non una brioche, ma le tue sono spettacolari....complimenti Fabi sempre più brava!!!

    RispondiElimina
  16. Le adoro!!!!!!! Io quando el faccio per la bagna uso alchermes e rosolio!!!
    Bravissima come sempre

    RispondiElimina
  17. bbbbbbbbbuoneeeeeeeee...
    brava!

    RispondiElimina

Se passi, lascia un commento, fa sempre piacere, GRAZIE.
A tutti coloro che si firmano Anonimo, li informo che il loro messaggio verrà eliminato.