mercoledì 16 ottobre 2013

I Cazzilli il mio street food


Buongiorno e buon mercoledì, lettori. 
Dopo aver ripreso la settimana con una ricetta particolare, l'american breakfast, oggi vi delizio con una chicca della nostra cucina, i cazzilli ( crocchette di patate), uno della pietanze che, per chi viene nella mia bella sicilia in particolare a Palermo, deve per forza assaggiare, sono tra le pietanze di strada che caratterizzano la città, si trovano nelle stradine in cui i "panillari"(coloro che il famoso fast food di oggi, lo hanno inventato da tantissimo tempo), le friggitorie, le friggono all'istante servendoli nei panini o nei coni di carta. Quando ho letto del contest di Teresa, ho quasi subito pensato a preparare questo piatto, ho deciso di unire questa ricetta  tradizionale con la bontà dei formaggi svizzeri, il tema è lo street food, quindi la scelta è azzeccata. Dato che ho "contaminato" un ricetta tradizionale la candido anche  al contest di Vaty. La ricetta è molto semplice, semplici sono gli ingredienti ma anche il procedimento, ma il segreto per la buona riuscita è quello di utilizzare patate vecchie e di cuocerle il giorno prima, per il resto è una delle ricette più facili e gustose che possano esistere. Vi lascio alla ricetta augurandovi una buona giornata, baci, Fabiola.



Ingredienti:
  • 500 g di patate vecchie
  • 1 uovo
  • Prezzemolo
  • Sale
  • 2 spicchi d'aglio
  • Gruyére a tocchetti
  • Olio per friggere
La sera prima bollite le patate in acqua salata, appena sono cotte scolatele, togliete la buccia e passatele al setaccio, riponete l'impasto in una ciotola coperta da un canovaccio. Il giorno dopo condite l'impasto con l'uovo il prezzemolo e l'aglio tritato finemente e il sale amalgamate per bene, cominciate a formare i cazzilli con le mani unte di olio, formate una pallina mettete due tocchetti di gruyére al centro e lavorate dando una forma ovale, friggete in  olio bollente e servite.




Con questa ricetta partecipo anche al contest di Vaty

Il mio contest!




21 commenti:

  1. ciao!
    che meraviglia.. quando sono andata a Palermo un tre anni fa mi sono fatta una panza di fritto e di panelle.. le mitiche panelle!
    sempre belle e pulite le tue foto!
    ciao e buona giornata
    giogiò

    RispondiElimina
  2. vorrà dire che mi segno la ricetta!! se aspetto la suocera palermitana, mi sa che si divento vecchia io!! ;) grazie per il tuo street food!! ;)

    RispondiElimina
  3. Le mie memorie giovanili e palermitane sono proprio legate all'infinita quantità di cibo gustato in strada, il più delle volte addirittura offerto;))
    Per mesi mi sono sentita nel "paese dei balocchi", totalmente sbalordita dall'abbondanza di cibo delizioso e unico, cosa che in Liguria proprio non c'è, non certo in quella misura:((
    Una cosa però ce l'abbiamo eccome, pane e panizza e certamente frisceu e pure cuculli di patate e secondo me non bastano mai!
    Il cibo di strada è qualcosa di meraviglioso e rimanda al concetto di riappropriarsi degli spazi comuni, non solo di transitarvi, ma di viverli, di starci "in mezzo", questo secondo me è il senso della cosa.....un gran bel senso, ti pare?!;))

    RispondiElimina
  4. Fabiola, ma che gola di prima mattina! queste crocchette le ho scoperte poco tempo fa vedendo un programma alla tv, ma devo assolutamente venire a Palermo ad assaggiarli di persona, e godermi la città! :)

    RispondiElimina
  5. O_O te le ordino direttamente ...diciamo 2/3 kg??? ^__^ Buoniiiiiiiiiiiiii

    RispondiElimina
  6. Wow chissà che buone sono!!! :)

    RispondiElimina
  7. Ammazza che bontà!!!!!!!!!!!!!!!!!! io sono in fase di creazione ricetta.. anche se devo ancora andare a prendere il formaggio arrivato da mamma.. Intanto rubo unod ei tuoi cazzilli! In bocca allupo peril contest!!!! bacioni :-)

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  9. Che forte il nome cazzilli :-) a Napoli li chiamiamo crocchè ed io li adoro.
    Le tue foto sono bellissime e la ricetta mi piace tanto, mi passi un cuoppo?
    Buona giornata
    Enrica

    RispondiElimina
  10. che meravigliaaaaaaaaaaaaaaa! Ogni volta che vengo da te mi sento svenire! Questi nel fine settimana li voglio assolutamente preparare! Fabiola, scusa ma qual'è l'esperimento che stavi preparando, di cui hai accennato su FB? Lo sai che sono una scimmia curiosa! Ancora ocmplimenti, per la foto, per la ricetta per tutto! Bravissima!

    RispondiElimina
  11. ciao Cazzilla :D mi piaccionooooo li farò presto! conosco una cosa simile ma ha un altro nome.. non ricordo più come :( deliziosii ..

    ps: la foto con le mani me sta sulle palle sappilo! :P mi strapiace la seconda :D ahahahahaha

    RispondiElimina
  12. In pratica sono i crocchè che si fanno anche giù da noi....però il nome cazzilli è più carino....
    p.s. ma chi è dietro i cazzilli con la camicia bianca? :)

    RispondiElimina
  13. In Sicilia si mangia da Dio...ci ho lasciato il cuore l'anno scorso, ovviamente non solo per il cibo, ma per l'accoglienza, la bellezza dei luoghi ed il clima meraviglioso...queste crocchette non le abbiamo assaggiate, ma del resto eravamo da un'altra parte e si sa che come ti scosti da un luogo cambiano anche le specialità!! Rimedierò grazie alla tua ricetta :-)

    RispondiElimina
  14. Come è possibile che questi non li ho mai assaggiati? come? come?

    RispondiElimina
  15. Mammaaaaaaaaaaaa Fabiola!!!! Che bontà!! E che bello quel conetto di carta..... Provo ad allungare una manina ^_^

    RispondiElimina
  16. embhè .. tutta sta moda dello street food quando a Palermo è il vero cibo da sempre ;-)
    lo sai che abitavo in viale Lazio? e che in 15 minuti di motorino mi fiondavo, attraverso la favorita, a Mondello? che ricordi...
    intanto che penso ad una città che tanto mi manca, mi godo questi cazilli ben contaminati e dalle foto troppo suggestive!
    complimenti cara!! e grazie per aver partecipato, ricetta già inserita.
    ps Chicco Coria è lo chef che a BG ha proprio introdotto lo street food.. hehe, che bella coincidenza ;-)

    RispondiElimina
  17. *____* uddio!!! li vogliooo oraaa in ufficioooo!

    RispondiElimina
  18. Ma che voglia mi hai fatto venire!!! Sia dei tuoi cazzilli sia di fare un bel viaggetto a Palermo ^^

    RispondiElimina
  19. Ciao, arrivo da te grazie al contest "Contaminazioni" al quale anche io partecipo. Complimenti per il tuo blog, mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto. A presto, Claudia
    http://lacucinadistagione.blogspot.it/

    RispondiElimina
  20. Grazie a tutti, per i vostri commenti..

    RispondiElimina

Se passi, lascia un commento, fa sempre piacere, GRAZIE.
A tutti coloro che si firmano Anonimo, li informo che il loro messaggio verrà eliminato.