venerdì 14 dicembre 2012

Ricetta arancine ai 4 formaggi

Buongiorno e buon venerdì, il sole splende, speriamo che la giornata sia bella in tutti i sensi. Oggi rieccomi con una nuova versione di arancine, l'ennesima direi, in effetti penserete di nuovo arancine?? io vi rispondi si, ieri era Santa Lucia, da tradizione qui si mangia solo riso e cuccìa, quindi era doveroso farle, ovviamente la versione ad i 4 formaggi mi frullava da tempo in testa quindi fatte e postate......spero non vi dispiacciano.....
Vi auguro un sereno fine settimana, un abbraccio a chi passa, Fabiola.

Image and video hosting by TinyPic
Posata Rivadossi, tovaglietta Villa d'este

Ingredienti:
per il riso:
  • 500 GR di riso originario
  • L circa di brodo vegetale (con carota, cipolla, sedano)
  • 1 bustina di zafferano Ariosto
  • 30 Gr di burro
  • 30 Gr di parmigiano grattugiato
  • 1 cipolla piccola
  • Olio d'oliva
  • Sale
per il ripieno:
  • 150 di mozzarella
  • 100 Gr di tuma
  • 50 Gr di gorgonzola al mascarpone 
  • Una manciata di parmigiano
per la panatura:
  • Pangrattato
per la frittura:
  • Olio di mais per friggere
Image and video hosting by TinyPic

Come prima cosa preparate il riso, io l'ho cucinato la sera prima, preparate il brodo vegetale, appena è  pronto, rimuovere la carota, il sedano e la cipolla di cottura e sciogliere lo zafferano nel brodo, aggiustate di sale. In un tegame capiente, mettete l'olio d'oliva,  fate appassire la cipolla, precedentemente grattugiata. Versate il riso e fare tostare un pochino. Unite brodo, non tutto in modo da poterne aggiungere all'occorrenza se servirà. Fermate la cottura quando il riso sarà al dente e si presenterà piuttosto compatto. Immergete il tegame nel lavello riempito d'acqua fredda e mantecare con il burro e il parmigiano grattugiato. Trasferite il riso in una teglia a fatelo raffreddare del tutto. Preparate il ripieno, tagliate a cubetti la mozzarella ed la tuma, trasferite i formaggi in una ciotola aggiunte il parmigiano ed il gorgonzola, mescolate per bene. Adesso cominciare a formare le arancine, prendere il riso, formare una palla, delle grandezza che preferite, fare un buco al centro e condirle con il ripieno, chiudere l'arancina cercando di compattarla con le mani per evitare che il condimento fuoriesca, arrotolarle e metterle in una teglia antiaderente, finite tutte, preparate la lega unendo in una ciotola acqua, farina e sale, mescolate per bene per eliminare i grumi, io uso la frusta. In un'altra ciotola mettete il pangrattato. Adesso è rimasto l'ultimo passaggio, quello della panatura, per ottenere una buona panatura bisogna essere in due una persona che si occupa del passaggio nella lega e l'altra per quello nel pangrattato, per evitare di sporcare le due ciotole, quindi passare le arancine prima nella lega, scolandole un pò e poi nel pangrattato, in questo ultimo passaggio, man mano che si passano nel pangrattato compattarle con le mani. Per finire friggetele in olio bollente e servire ben calde.

16 commenti:

  1. ma che è "cuccia"??? A casa mia, a parte quella del bau, è quando uno sta male e sta sotto le coperte!!
    Io non mi sono detta "ancora arancine?" ma "ancora??? E andiamooooo" quindi sommergimi pure di arancine, non mi lamenterò di sicuro!
    Boon fine settimana, kiss kiss!!

    RispondiElimina
  2. ...tu mi vuoi male... :( sai che ne potrei mangiare 1000 una dietro l'altra anche bollenti?! sono stupendeee

    RispondiElimina
  3. Ciao Fabiola auguro anche a te un buon fine settimana e poi con queste arancine come fa a non splendere il sole!!!!!

    RispondiElimina
  4. sai che non posso mangiare le classiche perchè hanno i piselli, e quando sono stata in Sicilia ho mangiato quelle in bianco (al burro mi pare?!!!) e agli spinaci!! perchè queste non c'erano?? boneeeeeeeeeeeeeeeeeee

    RispondiElimina
  5. Cuccia??? cioè? riso e poi a cuccia? cioè a nanna! nel senso magni e poi te devi sta bona..? ahahaha scherzo!! ho letto ieri una ricetta.. e so che è la cuccia.. mica so 'gnorante come quella zuccaccia!! ahaahahah Cmq.. che ti devo dire.. mo io un giorno commenterò che non mi piace la tua ricetta.. giusto per ripicca... ahahaha n'è giusto che mi piace tutto ciò che posti.. che poi sai che tutte le pallette a me piacciono.. o che siano polpette (me stanno sul gargarozzo ancora quelle dell'altra volta :-(.. o arancine.. Buona sta versione.. Baci cara buon w.e. (so stata lunga col commento?? ahahaah)

    RispondiElimina
  6. devono essere buone davvero! ma co'è la cuccia?

    RispondiElimina
  7. E ci credo che ci hai preso gusto con le arancine! Guarda che idee sfiziose e gustose che ti vengono :D! Un baciotto, buon we

    RispondiElimina
  8. Son sempre graditissime! belle morbidose dentro!

    RispondiElimina
  9. mamma come ne vorrei assaggiare una...anzi due!!!
    bacioni cara

    RispondiElimina
  10. Avevo giurato di non voler più sentire parlare di arancine almeno per i prossimi due mesi, considerata la cucinata e la scorpacciata di ieri.Ne ho fatte 60...non so se... al ragù, al gorgonzola, alla n'duja, alla Norma...BASTAAAAAAAAA!!!Però adesso che guardo le tue, quasi quasi ci ripenso.Bacio

    RispondiElimina
  11. dico io lanciarne qualcuna dalle mie parti no vero??'grrrrrr arrabbiata sto!! baci

    RispondiElimina
  12. Che sfiziosi uno tira l'altro!!
    Buon Natale carissima e felice 2103!!
    bacioni!

    RispondiElimina
  13. Sono certa che queste delizie siciliane sono fantastiche con i 4 formaggi! Un abbraccio e tanti auguri di Buone Feste a te e famiglia

    RispondiElimina
  14. Ciao!
    Mamma mia, il tuo blog è pieno di golosità,penso che verrò a trovarti spesso e volentieri!!!
    Questa versione delle arancine poi è buonissima!
    A presto e complimenti davvero!

    RispondiElimina
  15. me le mangerei tutte!!!!!!!!!!buona domenica!

    RispondiElimina

Se passi, lascia un commento, fa sempre piacere, GRAZIE.
A tutti coloro che si firmano Anonimo, li informo che il loro messaggio verrà eliminato.