venerdì 15 aprile 2011

....è primavera.................!!!!!!!!!!!!!

Buon pomeriggio, è primavera, come dice il titolo del post di oggi, anche se da queste parti piove ed la temperatura si è un pò abbassata. Oggi la mia ricetta ha come protagonista il danubio sotto forma di margherite, un modo diverso e sfizioso di presentare questo piatto, ho modificato anche degli ingredienti nell'impasto.
Vi auguro una buona giornata, ed un buon fine settimana, anche se ci risentiamo.
Un bacio Fabiola.

Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic



Ingredienti:

300gr di farina  manitoba
90gr di latte
1 uovo intero
1/2 cucchiaino di sale
5gr di lievito di birra
20gr di zucchero
40gr di strutto
10gr di burro
4 cucchiai di pesto di pistacchio
6 cucchiai di n'duja 
Semi di papavero 

per il ripieno:
Condimento al pistacchio 
Mozzarella


Sciogliete il lievito nel latte tiepido. Una volta sciolto aggiungere la farina e iniziare ad impastare. Unite l'uovo, lo zucchero ed impastate fino ad assorbimento. A questo punto aggiungere il sale continuando ad impastare. Unite lo strutto e il burro in 3 tempi e frizionate l'impasto per farlo assorbire. Per frizionare, mettete l'impasto sul piano e con il fondo del palmo della mano destra, premete l'impasto e spingetelo in avanti come per stenderlo (in pratica spiattellatelo sulla spianatoia!). Con la mano sinistra impugnate una paletta rigida e, quando frizionate bene l'impasto, utilizzatela per raccogliere di nuovo tutto, tirando verso di voi. Girate l'impasto di 90° e continuate a frizionare finchè non avrete inserito tutto il burro. A questo punto bisogna far incordare l'impasto. Per farlo dovrete battere l'impasto sulla spianatoia (lavoro molto divertente e liberatorio!). Prendete l'impasto da un lato, battetelo sulla spianatoia in modo da farlo allungare. Poi, prendete i lembi dell'impasto che avete in mano, ripiegatelo sull'impasto che si è allungato sulla spianatoia, girate di 90°, afferrate dal lato destro e continuate a battere. Ripetere l'operazione fino a che l'impasto non inizia ad accorciarsi. A questo punto fate la prova del velo (come per l'impasto a macchina). Formare una palla e mettere a lievitare fino al raddoppio. Trascorso il tempo necessario (circa 1 ora), sgonfiate l'impasto e separare una parte di impasto, per fare solo due palline, unire il pesto di pistacchio e amalgamare, nella parte di impasto rimasto unire la n'duja ed amalgamare. Ricavavare tanti pezzetti da circa 30 grammi l'uno, schiacciateli con le mani per formare dei dischi nei dischetti versi mettere il condimento al pistacchio e in quelli rossi la mozzrella grattugiata. Nel sigillare, cercate di stendere la superficie della pasta in modo da non formare grinze e avere un effetto liscio. Formate tutte le palline, imburrate una teglia da 28 cm e disponete i paninetti a forma di fiore non attacati fra loro. Far lievitare fino al raddoppio in forno tiepido. Spennellate con del latte o con del tuorlo sbattuto per un effetto più colorito e infine procedere alla cottura in forno caldo a 220° per 10 minuti.


25 commenti:

  1. Ma dai che bell'idea a forma di margherita!!!!...oltre ad essere bellissimo e davvero gustoso!!!...complimenti!

    RispondiElimina
  2. belli davvero!!!brava Fabiola...buon fine settimana e anche qui piove

    RispondiElimina
  3. Che idea fantastica!! Bravissima!! Hai veramente tanta fantasia!!
    Un abbraccio!!!
    Maria Luisa!!

    RispondiElimina
  4. che buona ed allegra la ricettina di oggi!!

    RispondiElimina
  5. Sono simpaticissime le danubio-margherite. Fanno la tavola ancora più allegraoltre che gustosa. Un bacione bella, buon we

    RispondiElimina
  6. Una bella idea! Mette molta allegria la tua presentazione.
    Buon w.e.

    RispondiElimina
  7. complimenti, la presentazione è super invitante
    ciao

    RispondiElimina
  8. carinissimo! baci e buon week end!

    RispondiElimina
  9. Molto bello da vedere e sicuramente stragustoso da mangiare.
    Un saluto e buon fine settimana.
    Fausta

    RispondiElimina
  10. Una stupenda e originale preparazione!!! bravissima, un bacione e buon we

    RispondiElimina
  11. In effetti con queste temperature e questo ventaccio freddo non si direbbe proprio che è primavera...ma basta un danubio così a far tornare la primavera in cucina! Dev'essere golosissimo! Complimenti per la presentazione, davvero originale!

    RispondiElimina
  12. ma che bella margherita, e poi la nduja,ch ebuona ,la conosco benissimo
    brava Fabiola.
    ciao un abbraccio

    RispondiElimina
  13. wow molto carina e allegra brava

    RispondiElimina
  14. che bella primavera!! bravissima

    RispondiElimina
  15. Complimenti Fabiola, una bellissima ghiottoneria!

    RispondiElimina
  16. Che caruccia questa margheritina.. adattissima alla stagione.. ehm.. ehm.. si più o meno.. qui da me sembra tornato l'inverno!!!
    Bacio

    RispondiElimina
  17. Ma che meraviglia Fabi! Non che avessi dubbi, ma sei davvero straordinaria! Bravissima! Non mi resta che rubarti l'idea! Felice week-end! Bacio!

    RispondiElimina
  18. che bella questa versione del danubio! UN vro inno alla primavera....
    Complimenti...è proprio bellissimo!
    Un bacione

    RispondiElimina
  19. Ma che carini a forma di fiore e che buoni con la nduja!
    Brava!

    RispondiElimina
  20. Che simpatica idea quella delle margheritine versione danubio...Anche qui c'è un tempo ben lontano dall'essere primavera......

    RispondiElimina
  21. Che bel fiore!! stupendo e i cioccolatini slurp!
    bravissima ^_^
    buona domenica Anna

    RispondiElimina
  22. ma che belli e chissà che buoni.

    RispondiElimina
  23. Una ricetta davvero molto interessante e allegra. Grazie.

    RispondiElimina
  24. Complimenti!!! Bellissima versione primaverile del Danubio!!!
    Grazie mille!!!

    RispondiElimina
  25. NON VEDO L'ORA DI PROVARE ,COMPLIMENTI E BELLISSIMA

    RispondiElimina

Se passi, lascia un commento, fa sempre piacere, GRAZIE.
A tutti coloro che si firmano Anonimo, li informo che il loro messaggio verrà eliminato.