giovedì 28 ottobre 2010

Il pane fritto......sapore di un ricordo.

Buongiorno,
quando ho letto di questo contest, del blog Basilico, malva e certofoglio di Meggy, hov pensato: no, non fa per me!!!!!!! Lo so ogni volta scrivo la stessa cosa, ma per chi, in questi mesi ha imparato a conoscermi, anche un pizzico, una briciola, del mio carattere, può capire, io non sono una "tipa" brava con le parole, poi figuriamoci quelli dolci..............non sono neanche una "tipa" legata ad eventi particolari o pietanse che mi ricordano momenti belli, quindi figuriamoci di parlare e riparlare(conoscete la lunghezza dei miei post), scrivere fiumi di parole che ricordano i momenti belli dell'infanzia, non sono il tipo è basta, questo non significa che non ho avuto momenti belli e ricordi meravigliosi della mia infanzia, anzi mi devo ritenere fortunata per la vita serena che ho avuto e che ho, ma semplicemente, non posso segnare un frangente o in questo caso una ricetta, non mi aspetto di essere tra le vincitrici (non sto partecipando per questo), ma questo non vuol dire che non voglio partecipare, anzi grazie a questo contest ho preparato una ricetta, di una semplicità assoluta, che mi ricorda certi momenti della mia infanzia, si perchè ricordo che quando vidi mia madre prendere del pane raffermo e mi disse: ora ti preparo un dolce, pensai con il pane duro, è matta????? quando poi l'ho assagiata mi sono ricreduta, così ho fatto io, certo la mia bimba è ancora piccola per farle mangiare il pane fritto (c'è tempo), ma per il momento ha fatto da cavia mio marito, che ha avuto la mia stessa reazione, di tanti anni fa. Quando l'ho riassagiato, da allora sono passati tanti ma tanti anni, mi è venuto in mente quel gusto particolare e per me fantastico, spero di non avervi annoiato con tutte queste chiacchere ma era doveroso spiegare, grazie meggy, per averci dato questa opportunità, mi dispiaceva non partecipare.
Image and video hosting by TinyPic

Image and video hosting by TinyPic

Pane fritto
Ingredienti:
Pane raffermo, meglio se di casa
Latte
Zucchero
Cannella
Olio per friggere

Tagliare il pane a fette, passarlo nel latte, friggere il olio bollente, farlo raffreddare un pò e passarlo nello zucchero miscelato con la cannella. Servire non mi dite che è complicata.

Con questa ricetta partecipo al contest Sapore di ricordi....
Image and video hosting by TinyPic

35 commenti:

  1. questo piatto non l'avevo mai sentito, e' proprio vero che una volta non buttavano niente, complimenti, ciao

    RispondiElimina
  2. mai sentito il pane fritto con lo zucchero!!! semplicemente buono,se ne impara sempre una...grazie^.^

    RispondiElimina
  3. Ma che forteeeee!...non lo avevo mai sentito!!!...brava!!!

    RispondiElimina
  4. Tesoro grazie per il contributo, apprezzo molto il tuo "sforzo", perchè effettivamente non tutti sono bravi con le parole, o semplicemente non amano parlare di situazioni intime e private come possono essere i ricordi.
    E poi perchè non potresti/dovresti vincere?
    Ci sono davvero poche cose migliori di una fetta di pane fritto, con una spolverata di zucchero che profuma di mamma e magari un bicchierone di latte freddo!
    Detto questo, ti abbraccio!
    :)

    RispondiElimina
  5. Facile è facilissima hai ragione, ma a vederla fa venire proprio l'acquolina...
    Stancare non stanchi mai tesoro, leggere il motivo di una ricetta fa comprendere meglio anche la ricetta stessa, Un bacio.

    RispondiElimina
  6. bel post,davvero...questo pane mi intriga molto,è da provare...baci

    RispondiElimina
  7. Il pane fritto lo faceva sempre mia nonna, ma non con lo zucchero. Effettivamente hai fatto rivivere quell'emozione anche a me!

    Brava Fabiola! Baci!

    RispondiElimina
  8. si anche la mia mamma da piccola lo faceva spesso per una golosa merenda...che ricordo grazie!!baci

    RispondiElimina
  9. i ricordi sono qualcosa di meraviglioso.. e poterli rendere reali con una ricetta è una bellissima idea.. spero di riuscire a partecipare anch’io perchè ci tengo molto.. unbacio

    RispondiElimina
  10. Ma daiiii! Il pane fritto lo faceva anche mia mamma! Certo che anche a me la prima volta è sembrato strano e l'ho mangiato solo perchè sopra c'era lo zucchero...ma poi ...mmmmmh! Una ricetta geniale, non butti via niente è sana e genuina e d'una bontà unica!
    Brava Fabiola!
    un bacione

    RispondiElimina
  11. che meraviglia i ricordi!!!! ^_^ il pane fritto lo conoscevo ma non in versione dolce!!!! fantastico!!! io ricordo che da piccola una zia lo faceva ma con un pizzico di sale in superficie e mangiato con una fettina o per accompagnare un'insalata!!!
    dolce sarà strabuono!!!! brava Fabi!!! bacione

    RispondiElimina
  12. io non lo avevo mai sentito il pane fritto...è vero che un tempo non si buttava via nulla e i sapori erano veramente autentici...bella ricetta.

    RispondiElimina
  13. Ciao Fabiola,
    io ne conoscevo una versiona con il pan carré e l'uovo, ma mi sa che il pane fritto è buono sempre :)
    Grazie per aver aderito al mio candy.
    Buon pomeriggio
    Cristina

    RispondiElimina
  14. Mi hai fatto venire l'acquolina...e che dire? questo contest è proprio bello...

    RispondiElimina
  15. Ma che annoiato!!! Non solo ho letto molto volentieri la storia ma mi hai anche fatto scoprire una ricetta di una semplicitè estrema ma credo davvero di una bontà unica, come tutte le cose semplici. E mi hai fatto ricordare di quando invece da piccola facevo merenda con pane, burro e zucchero...che nostalgia ^_^ Un bacione

    RispondiElimina
  16. ma lo sai che mi ricorda qualcosa...devo averlo assaggiato da qualche parte...uno di questi giorno lo provo e lo faccio provare ai twins...certo è un pò grasso però insomma una volta tanto si può provare...grazie.... ah anche per la nomination.....ho scritto il post se vuoi curiosare sulle mie risposte :)

    RispondiElimina
  17. mai sentito e mai provato.
    Per essere una restia a scrivere hai fatto un bel post lungo e pieno di ricordi:hai fatto bene a partecipare.
    Mari

    RispondiElimina
  18. ciao scusa mi sono confusa....tra tutte questa fantastiche e succulente ricette... e con il capo che mi sta con il fiato sul collo :)

    RispondiElimina
  19. che ricordo hai fatto venir fuori in me...:) solo il titolo mi e passato in mente quando ero piccina e mia mamma ci faceva il pane fritto mmmmmmmmm quando pane ci si mangiava per merenda per mancanza di altre cose ma davvero tanto sostanzioso...però un particolare e lo zucchero mai fatto cosi..
    me lo segno e lo farò anch io ai miei fili..
    un bacio fabiola..
    lia

    RispondiElimina
  20. Ma guarda te cosa sei riuscita a fare con il pane raffermo!! una cosa stupenda!! Dev'essere buonissimo!! Lo proverò sicuramente!!! Bravissima! Bacioni cara.

    RispondiElimina
  21. Ciao Fabiola, le cose semplici sono sempre le migliori, mi hai incuriosito, lo proverò senz'altro.
    Cari saluti Gabry

    RispondiElimina
  22. RAGAZZE, se lo provete fatemi sapere.

    RispondiElimina
  23. Solo il titolo del post mi mette l'acquolina...poi pensare ad una mamma che fa questo per la sua bimba rende tutto ancora più goloso!hai fatto bene a partecipare, ognuno di noi è diverso, è questo il bello!

    RispondiElimina
  24. A me piace molto il pane perduto, che è simile a questo solo che prima di friggerlo si passa nelle uova sbattute con poco latte e vaniglia e 1 cucchiaino di zucchero. E' buonissimo.. e lo sarà senz'altro anche la tua versione....
    Mi piacciono queste ricette semplici.
    Un bacione

    RispondiElimina
  25. che meraviglia questo pane e che belli i tuoi ricordi...

    RispondiElimina
  26. Ho mangiato anch'io spesso pane fritto da piccola, ma senza zucchero...il tuo è sicuramente più buono e che bei ricordi!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  27. Non ci hai affatto annoiato,anzi è bello capire le emozioni di una donna nel ricordare i cibi dell'infanzia!!Questo pane fritto,ha il gusto speciale della semplicità e il calore della famiglia!!Bravissima!!

    RispondiElimina
  28. Si, a volte sono cose semplici ma che rievocano qualcosa di grandioso... non facilmente spiegabile a parole...
    Bel post!!
    Franci

    RispondiElimina
  29. Questo pane dorato mi fa davvero gola!!!Un abbraccio dolce Fabi

    RispondiElimina
  30. Veramente deliziosa questa ricettina, prendo subito nota, grazie, cara, un bacione

    RispondiElimina
  31. Se lo vede il mio maritino questo pane me lo fa sicuramente preparare....è buonissimo....un bacio stefy

    RispondiElimina
  32. Quanti ricordi e profumi dell'infanzia in questo dolce.
    Baci

    RispondiElimina
  33. Che bei ricordi e che bella ricetta ...
    buon week end dai viaggiatori golosi ...

    RispondiElimina
  34. Ma io il pane così non l'ho mai mangiato! E si che ne faccio proprio tanto in casa... E' un'idea, grazie.
    A presto

    Sabrine

    RispondiElimina
  35. Che meraviglia Fabiola!!!
    deve essere speciale, poi io amo molto la cannella.....
    beh: ecco un altro ottimo modo per consumare il pane secco!!!
    bacioni e bravissima!

    RispondiElimina

Se passi, lascia un commento, fa sempre piacere, GRAZIE.
A tutti coloro che si firmano Anonimo, li informo che il loro messaggio verrà eliminato.