martedì 24 marzo 2015

Ricetta torta salata con ragù di pollo e mozzarella



Buongiorno e buon martedì, oggi ritorno una la ricetta dedicata, al classico ed imperdibile appuntamento con mtc, questa volta la vincitrice Flavia mi ha fatto scoprire, come ogni sfida, un nuovo mondo la pasta brisée di Michel Roux, meravigliosa ricetta che terrò cara.
La mia semplice versione è piaciuta a tutti, un abbraccio Fabiola. 

Per la brisée:
  • 250 g di farina biologica
  • 150 di burro tagliato a pezzetti, morbido
  • Un pizzico di zucchero
  • 1 cucchiaino di sale
  • 1 uovo 
  • 1 cucchiai di latte freddo
per il ripieno:
  • 350 g di tritato di pollo
  • 6 cucchiai di passata di pomodoro
  • 1 cipollotto
  • Olio extravergine d'oliva cima di mola Intini
  • Sale
  • 1/2 cucchiaino di zenzero
  • Vino bianco
  • 150 g mozzarella tagliata a tocchetti
  • Una manciata di parmigiano


Come prima cosa preparate la brisée, in una spianatoia disponete la farina a fontana, al centro mettete l'uovo, lo zucchero, il sale ed il burro, con le punte delle dita lavorate incorporando la farina, aggiungete il latte e continuate a lavorare, finchè l'impasto non risulti omogeneo, formate una palla ed avvolgetele nella pellicola, se volete riponete in frigo. Per il ripieno, in una padella dai bordi alti, io risolì, fate imbiondire la cipolla grattugiata nell'olio d'oliva, unite il tritato e fate insaporire per qualche minuti,, schiacciando con un cucchiaio di legno, sfumate con il vino bianco, appena è del tutto evaporato, salate ed unite lo zenzero, fate cuocere a fiamma dolce per altri 5 minuti, infine unite la passata di pomodoro, mettete il coperchio e cuocete per 15 minuti, sempre a fiamma dolce, non fate un ragù ristretto, lasciate un pò di "brodetto". A questo punto riscaldata il forno a 190° C, stendete su un piano di lavoro infarinato la brisée, rivestite lo stampo, io ho usato il bloom della pavoni, ma potete usare qualsiasi stampo per crostata, la dose è perfetta per uno stampo da 28 cm, riponete in frigo per 20 minuti. Bucherellate il fondo della torta salata, mettete i pesi e cuocere per 15 minuti la briséè in bianco, per la cottura vi rimando al post di Flavia, abbassate la temperatura a 170°C rimettete in forno e cuocete nuovamente per altri 5/10 minuti, al ragù ormai freddo unite la manciata di parmigiano e la mozzarella, mescolate per bene, versate nello stampo ed ultimate la cottura per altri 10 minuti. Servite ben calda, ultimando con un filo d'olio extravergine.

Ceramiche e tessuto greengate



venerdì 20 febbraio 2015

Ricetta pollo al curry e mandorle con crema di caprino



Buongiorno e buon venerdì, so che non crederete ai vostri occhi ma questo è il secondo post in una settimana, un miracolo vero è proprio, ormai questo evento non si vedeva da mesi. Comunque sono qui con una ricetta dedicata all'iniziativa di comoscio d'oro, ricetta improvvisata per una cena improvvisa, quindi per essere a tema ho preparato questo velocissimo secondo, ovviamente essendo una ricetta per una cena improvvisata è veloce ma sfiziosa allo stesso tempo, non bisogna mai rinunciare alla qualità anche se si ha poco tempo.
Vi lascio alla ricetta augurandovi un sereno fine settimana, Fabiola.

Ingredienti per 2 persone:
  • 250 g di bocconi di pollo
  • 1/2 bicchiere di brodo vegetale
  • Farina 00 qb
  • Mandorle
  • Sale
  • Curry
  • 3 cucchiai di delicapra
  • Olio d'oliva


Dopo aver messo in ammollo i bocconi di pollo con il limone scolate per bene, passateli nelle farina. Fate scaldare in una wok, l'olio d'oliva, unite i bocconi e fate rosolare per 5 minuti, girando di tanto in tanto. A parte scaldate il brodo vegetale, unite il curry, versate sui boccini e fate cuocere a fiamma dolce per 15 minuti. Appena si è formata una salsetta densa, unite il delicapra, e le mandorle 
mescolate e servite. 

Ceramiche Villa d'este

martedì 17 febbraio 2015

Ricetta baci al cioccolato bianco



Buona sera e buona settimana, oggi vi propongo qualcosa di dolce, in onore della sfida mensile del mtc, dedicata ai baci. Come sempre esperienza nuova per me, devo ringraziare sempre questa gara che mi fa scoprire e mi mette alla prova con esperienze nuove. Come ogni volta quando finisco di leggere il posto la mia proposta si materializza nei miei pensieri, quindi ho deciso di fare la versione bianca con granella di pistacchio, piaciuta a grandi e piccoli. Avevo un pò timore per il temperaggio del cioccolato ma me la sono cavata abbastanza bene come prima esperienza. Vi lascio alla ricetta, buona settimana, Fabiola.

Ingredienti per 12 baci:
  • 35 ml di panna fresca
  • 120 g di cioccolato al latte
  • 60 g di granella di pistacchio
  • 250 g di cioccolato bianco
  • 12 nocciole


Tritate il cioccolato finemente, in un pentolino versate la panna, scaldate, appena si vedono le prime bollicine togliete dal fuoco, versate il cioccolato e mescolate velocemente, finchè il cioccolato si sia sciolto perfettamente, unite la granella di pistacchio mescolate per bene e fate raffreddare, il composto deve risultare morbido, non troppo liquido. Con l'aiuto di una sac a poche formate delle sfere, regolatevi in base la misura classica dei Baci, adagiatele in una teglia rivestita da carta da forno. Trasferite la teglia in frigo per un paio di minuti per compattarle. Riprendete le sfere tra le mani per darvi una forma tondeggiante, su ogni sfera mettete una nocciola, premendo, in modo tale che si fissi bene. A questo punto dovete temperare il cioccolato, sciogliete a bagno maria il cioccolato, deve essere abbastanza fluido quindi fate questo passaggio a fiamma dolce. Appena è del tutto sciolto, versate 2/3 del cioccolato sul marmo e con due spatole allargate e riportate verso il centro, ripetere questa operazione 3 volte, la temperatura sarà scesa intorno ai 27°/28° C, ho utilizzato il termometro. Fate attenzione a non formare grumi, unite il cioccolato al restante, mescolate con una spatola, appena la temperatura sarà di 31° C, il cioccolato è pronto per l'utilizzo, se la temperatura è ancora alta ripetere il passaggio. Con l'aiuto di una forchetta immergete i baci nel cioccolato 1 0 2 volte, sgocciolate per bene, adagiateli sulla carta da forno o su una griglia, fate asciugare per bene, prima di servirli o confezionarli.

lunedì 9 febbraio 2015

Ricetta involtini di pollo con salsa all'aceto balsamico



Buongiorno, e buon inizio di settimana, eccomi come sempre di corsa a lasciarvi una ricetta di un secondo piatto veloce ma molto gustoso. Sinceramente quando ho pensato ad una salsa con aceto balsamico avevo delle titubanze ma poi mi sono buttata ed anche questa volta mi è andata bene, almeno per noi è stata una cena con i fiocchi. Vi lascio alla ricetta augurandovi un sereno fine settimana, un abbraccio, Fabiola.

Ingredienti per 3 persone:
  • 12 fettine di veline di pollo, va bene anche il petto di pollo tagliato finemente
  • 1 confezione di formaggio spalmabile
  • Aromi per carni in umido e brasati Ariosto
  • Farina qb
  • Brodo vegetale (carote, sedano, cipolla, patata e pomodori)
  • Olio extra vergine denocciolato Intini
  • Aceto di modena igp invecchiato


Come prima cosa preparate il brodo vegetale, unendo in una pentola acqua e le verdure tagliate a tocchetti, fate cuocere appena sono cotte, spegnete filtrate e mettete da parte. In una spianatoia, disponete le fette di pollo, dopo averle infarinate dal lato esterno, adagiatele, unite il formaggio arrotolate per bene sigillando i bordi. In una padella antiaderente unite l'olio fate scaldare, unite gli involtini e fate rosolare, girando di tanto in tanto. Infine unite gli aromi e mettete da parte. Per la salsa, sempre nella stessa padella unite l'aceto, declassate finchè non sia evaporato, unite 3 bicchieri di brodo caldo e a fiamma dolce cuocete finchè non si addensi, per finire mettete gli involtini fate insaporire per un paio di minuti e servite.

Padella Risolì
Tessuto e ceramiche Greengate


mercoledì 28 gennaio 2015

Ricetta canederli alla parmigiana



Buon pomeriggio, ed eccomi qui con la ricetta per mtc di questo mese, sul filo del rasoio come sempre visto che questo è l'ultimo giorno per partecipare. Da tempo volevo realizzare questa ricetta, vista in giro per il web da tante colleghe, poi arriva mtc e mi sorprende sempre.
Ovviamente ho reso sicula la mia versione, grazie Monica per averceli proposti, vi lascio alla ricetta, un abbraccio a tutti, Fabiola.

Ingredienti per 8 canederli
per il brodo:
  • 1 lt di acqua
  • 1 carota
  • 1 patata 
  • 1 cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 1 foglia di alloro
  • 1 pomodoro
per i canerdeli:
  • 150 g di pane raffermo
  • 100 ml di latte
  • 1 uovo
  • Sale
  • 1 melanzana piccola
  • 50 g di parmigiano 24 mesi Bertinelli
  • Olio per friggere
  • Peperoncino
  • 1 cucchiaino di farina 00
  • foglie di basilico sminuzzate
per il sugo:
  • Olio d'oliva extravergine
  • 1 spicchio d'aglio
  • 250 ml di passata di pomodoro
  • Sale


Per prima cosa preparate il brodo, in una pentola dai bordi alti unite tutti gli ingredienti, portate a bollore, abbassate la fiamma e fate cuocere per 1 ora, passato il tempo fate raffreddare e filtrate, mettete da parte.
Per i canederli:
tagliate il pane raffermo a dadini, max 1 cm, trasferiteli in una terrina. A parte unite l'uovo ed il latte sbattete leggermente e versate sul pane, fate riposare per 15 minuti, mescolando di tanto in tanto. Riprendete la terrina con il pane raffermo, controllate la consistenza, deve risultare un impasto umido e morbido ma non inzuppato. Unite la melanzana, che avete precedentemente tagliato a tocchetti e fritto nell'olio bollente, il parmigiano tagliato a tocchetti, peperoncino, farina e sale e per finire il basilico sminuzzato, mescolate per bene. Il composto risulterà colloso, è normale. In una padella unite lo spicchio d'aglio e l'olio fate imbiondire, unite la passata e cuocete per 20 minuti, aggiustando di sale. Adesso portate a bollore il brodo per 5 minuti, fate la prova cuocendo 1 solo canerderlo, quindi inumiditevi le mani, formate una sfera non troppo grossa, cuocere per 5 minuti nel brodo, deve rimanere compatto, se non dovesse essere così unite un altro cucchiaino di farina per rendere l'impasto più denso. Cuocete i rimanenti canerderli e  servite dopo i 5 minuti di cottura su un letto di sugo e una spolverata di parmigiano.

Pentole e padella Illa
Ceramiche Villa d'este

gli sfidanti