martedì 19 giugno 2018

Gelato al cioccolato con latticello

....estate è sinonimo di gelato, ecco che vi presento il gelato al cioccolato con latticello per la rubrica che ci faccio con... il latticello, targata MTC, per la mia ricetta e tante altre idee cliccate qui!




sabato 9 giugno 2018

Bavarese alla vaniglia con gelée di fragole, profumato al basilico, e gelée di limone e pistacchio


.....vi do il dolce buongiorno oggi, ben ritrovati, sono nuovamente pronta ad affrontare la temutissima commissione formata dai prof del MTC, per chi si è perso la puntata precedente in questo post, potete leggere le novità legate a questo gioco. Sapevo benissimo che entrare a far parte del MTC S-COOL, non era cosa semplice, mettersi a confronto con dei "mostri" della cucina è un'impresa ardua, ma non demordo, con il primo giro mi sono classificata con un punteggio più che soddisfacente, la media del 8 è stata una grande soddisfazione, mi ha riportato ai tempi della scuola, non sono stata mai una secchiona, me la sono sempre cavata dal il 7 e 8, quindi essermi piazzata con quella media è stata una conferma anzi ne vado veramente fiera, sono una persona che fa tutto da se senza nessuna base e conoscenze specifiche quindi continuo a combattere fino alla fine. Per questo giro il tema era davvero entusiasmante, per una che guarda tutti i programmi di cucina affrontare una mystery cloche è stato un spasso! Mi presento con un dolce, io che sono una frana con i dolci, il colmo, ma così sono, questa volta ho avuto questa idea, e non ho pensato ad altro, non mi sono voluta far prendere dall'ansia e dai dubbi, anche se mentre scrivo ho il dubbio se ho interpretato bene il regolamento, ma questa è un'altra storia, sarà compito dei giudici giudicare. 
Ingredienti belli, versateli, alcuni che non ho mai cucinato, una piccola dispensa a disposizione, grazie a questa prova ho imparato che si può realizzare una glassa a specchio con della semplice frutta, ho avuto ovviamente 1 inconveniente, le meringhe non sono riuscite come sempre, si sono appiattite e non hanno mantenuto la punta e non sono gonfiate, ma ammetto che sono felice perchè il risultato mi piace di più, ovviamente la cottura era buona, non le avrei messe se non fosse stato così, l'idea dei mini dischi volanti non mi era venuta, 😆😆!
Insomma adesso, mi metterò buona ad attende il giudizio dei prof, ammetto che entrare a far parte della classe è la cosa che voglio di più, ma sono pronta a tutto, quindi incrocio le dita e vi offro una fetta di bavarese!
Un buon fine settimana, Fabiola.


Ingredienti per uno stampo da 18 cm:
per bavarese alla vaniglia:
  • 250 g di panna fresca
  • 200 g di latte intero
  • 1 baccello di vaniglia
  • 8 fogli di colla di pesce
  • 3 tuorli di uova grandi
  • 90 g di zucchero semolato
per il gelèe al limone:
  • 150 ml di succo di limone
  • 150 ml di acqua
  • 120 g di zucchero
  • 1 cucchiaio di farina di pistacchio, ricavato frullando i pistacchi
  • scorza di 1 limone grattugiata
  • 4 fogli di colla di pesce
per il gelèe di fragole:
  • 400 g di fragole
  • succo di mezzo limone
  • 4 foglie di basilico
  • 100 g di zucchero semolato
per le cialde di meringa al caffe:
  • 2 albumi
  • 1 cucchiaino di chicchi di caffè
  • 200 Gr di zucchero
  • un pizzico di sale
per la glassa alle fragole:
  • 500 g di fragole
  • 150 g di zucchero
  • 5 fogli di colla di pesce
  • succo di 1 limone
come prima cosa procedete alla preparazione dei due gelèe:

gelèe di limone, rivestite una teglia con carta forno, adagiate uno stampo ad anello regolabile, posizionate a 18 cm, mettete in ammollo, per 15 minuti, nell'acqua fredda, la colla di pesce, in un pentolino unite acqua e zucchero, portate a bollore, unite il succo di limone e la scorza, grattugiata finemente, e la colla di pesce, strizzata mescolate velocemente, portate nuovamente a bollore per un paio di minuti. Ancora calda filtrate con un colino a maglia stretta, unite il cucchaio di farina di pistacchio, versate nello stampo e fate raffreddare, appena è del tutto fretta riponete in frigo per almeno 2 ore.

per il gelèe di fragole:
rivestite una teglia con carta forno, adagiate uno stampo ad anello regolabile, posizionate a 18 cm, mettete in ammollo, per 15 minuti, nell'acqua fredda, la colla di pesce, pulite e lavate le fragole, tagliatele a pezzettoni e frullatele, in un pentolino unite alla polpa di fragole lo zucchero e le foglie di basilico, a fiamma bassa e mescolando di continuo fate sciogliere lo zucchero, appena è del tutto sciolto, togliete le foglie di basilico strizzate la colla di pesce unitela alla purea mescolate velocemente e togliete dal fuoco, filtrate per almeno 2 volte con un colino a maglia stretta, versate nello stampo e fate raffreddare, appena è del tutto fretta riponete in frigo per almeno 3 ore-

per le cialde di meringa:
nel boccale del bimby mettere lo zucchero e i chicchi di caffè per polverizarli, azionate 1 minuti velocità turbo unite gli albumi  ed un pizzico di sale, azionate 7 minuti 37° velocità 2. Passato il tempo aprite il coperchio e lasciate raffreddare per 5 minuti. Montate per altri 7 minuti velocità 2, rivestite la teglia con la carta da forno, con una sac è poche formare le meringhe, schiacciando la punta, ed infornate a 100° per 50 minuti. Appena sono cotte fate raffreddare e mettete da parte.

per il bavarese:
montate leggermente, i tuorli con lo zucchero, incidete il baccello di vaniglia, ricavate i semi, in un pentolino unite il latte e baccello e semi della vaniglia, mescolando di continuo portate a bollore, mettete in ammollo, in acqua fredda la colla di pesce, filtrate il latte, versatelo a filo nei tuorli, mescolando, nel frattempo con una frutta, appena i tuorli sono ben amalgamati, verste nuovamente il composto nel pentolino, cuocete la crema finchè non raggiunge la temperatura di 82° C, unite la colla di pesce strizzata, mescolando velocemente, spegnate la fiamma e mescolando sempre fate raffreddare del tutto mettendola a bagno maria in una ciotola con del ghiaccio. Montate leggermente la panna, il composto deve risultate morbido e appena spumoso, unite la panna alla crema mescolando lentamente dal basso verso l'alto.

composizione del bavere:
riprendete i due gelèe, al centro ricavate un foro, grande quanto quello dello stampo, io ho utilizzato una tazzina da caffè, sformateli dalla stampo.
Versate la crema nel fondo dello stampo, alta circa mezzo centimetro, livellate per bene e riponete nel congelatore per 20 minuti, passato il tempo riprendete lo stampo, adagiate il gelèe di limone e ricoprite con la crema per circa 1 centimetro, riponete nuovamente nel congelatore per altri 20 minuti, riprendete lo stampo adagiate questa volta il gelèe di fragole, coprite con la restante crema, livellate per bene e riponete nel congelatore per almeno 2 ore.

per la glassa alla fragole:
nel frattempo che il dolce congeli preparate la glassa, pulire e tagliate a pezzettoni le fragole, frullatele, mettete in ammollo la colla di pesce per almeno 20 minuti, in un pentolino unite la purea di fragole zucchero e limone, a fiamma bassa e mescolando di continuo, fate sciogliere lo zucchero, strizzate la colla di pesce e scioglietela in mezzo bicchiere di acqua calda, unite la colla di pesce alla purea di fragole mescolate per bene e spegnete la fiamma, ancora calda filtratela con un colino a maglia stretta. Riprendete il bavarese, sformate e posizionatelo su di una gratella, verste la glassa di fragole, in modo uniforme sul dolce, fate attenzione la glassa a contatto con il bavarese diventa subito dura, quindi dovete coprire tutta la superficie subito, fate scolare la glassa in eccesso, trasferite il bavarese sul piatto di portata e decorate con le cialde di meringa, riponete in frigo per 2 ore prima di servire.

Stampo e piatti   Pavoni

L'immagine può contenere: testo


venerdì 1 giugno 2018

Panini al latte con lievito madre


diamo il benvenuto a questo nuovo mese, giugno uno dei miei mesi preferiti, non troppo caldo, si spera, giornate lunghe e serate rilassanti!
Circa un mesetto fa ho ripreso in mano nuovamente il lievito madre, accantonato per anni, l'ho riattivato nella speranza che non era del tutto perduto, avevo poche aspettative invece con un pò di pazienza e tanti rinfreschi è tornato più forte di prima, dopo fari tentativi per fare la pizza mi sono cimentata nella realizzazione di questi panini al latte dolci, per una colazione o merenda sana e genuina, ottima riuscita! Con la ricetta ho contribuito anche ad una della giornate dedicate ai tramezzini e panini sul Calendario del cibo italiano. Vi lascio alla ricetta, augurandovi un sereno fine settimana, un abbraccio, Fabiola.

Ingredienti per 12 panini:
  • 250 di farina 00
  • 200 di farina manitoba
  • 150 g di lievito madre rinfrescato
  • ½ cucchiaino di sale
  • 80 g di zucchero
  • 250 g di latte intero
  • 50 g di burro fuso
  • 1 tuorlo
  • confettura per condire alle amarene Vis


Disponete a fontana le due farine setacciate, al centro aggiungete il lievito, zucchero, burro fuso, freddo, cominciate ad impastare, a filo unite il latte, aggiungete il sale e impastate per 10 minuti, se usate una planetaria, lavorate l’impasto 5  minuti, trasferite l’impasto in una ciotola di vetro, ricoprite con la pellicola e mettete in frigo, fate riposare per un’intera notte, il mattino seguente riprendere la ciotola, riportate a temperatura ambiente l’impasto, ci vorranno circa 2 ore, mettete a lievitare in un luogo caldo, anche dentro il forno con la lucetta accesa, per 6 ore. Capovolgete l’impasto nella spianatoia dividetelo in 12 palline, dando una forma tondeggiante, spennellate la superficie di ogni pallina con il tuorlo sbattuto con un goccio di latte, rimettete a lievitare, coprendo con la pellicola per 1 ora. Riscaldate il forno a 170° C, cuocete i panini per 15 minuti, finchè la superficie non è dorata, sfornate fate raffreddare e condite con la confettura.





martedì 29 maggio 2018

Date night spread


Per il mese di maggio tema del mese è dedicato interamente ai Platters & Boards che significano soprattutto convivialità e condivisione del cibo.....vi riporto al post su MTC....andate a curiosare le altre meravigliose proposte...

Platters and boards

venerdì 25 maggio 2018

Tortine soffici ai petali di rose e lamponi per il club del 27


Buongiorno, ritorna il Club del 27, con due giorni di anticipo, per questo mese abbiamo spostato la data di pubblicazione per questioni organizzative, Maggio mese delle rose, uno dei mesi più belli a parer mio, una giornata dedicate alle rose, tante ricette, una più bella dell'altra, se storcete il naso, l'ho fatto anche io, nel mangiare le rose nei vostri piatti, vi invito a provare una delle ricette proposte e rimarrete stupiti! Io mi sono cimentata su queste tortine con rose e lamponi, morbide, al primo morso un'esplosione di sapore, ovviamente per poter utilizzare le rose nei piatti, vi ricordo che dovete usare quelle non trattate. Vi lascio alla ricetta, augurandovi un sereno fine settimana, Fabiola.

Ingredienti per 15 rose:
  • 185 g di burro a temperatura ambiente + 40 g per lo stampo
  • 250 g di zucchero 
  • 1 baccello di vaniglia
  • 3 uova 270 g di farina 00
  •  ½ bustina di lievito per dolci
  • 1 vasetto di yogurt bianco
  • 225 g di lamponi congelati
  • 40 g di petali di rosa cristallizzati
  • zucchero a velo per decorare 
per cristallizzare i petali di rosa, lavate e asciugate i petali. Disponete dello zucchero in un piatto; sbattete un albume d'uovo e intingetevi i petali quindi passateli nello zucchero. Adagiateli su carta forno e lasciateli asciugare per 24 ore.

preriscaldate il forno a 160°. Sciogliete il burro, i 40 g, spennellate bene gli stampi per muffin, io ho utilizzato quelli a forma di rosa Pavoni. Setacciate la farina con il lievito. Incidete i baccello di vaniglia per lungo e ricavatene i semi. Sbattete il burro,lo zucchero e i semi di vaniglia fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete 1 uovo alla volta, amalgamandolo molto bene. Incorporate la farina in 3 tempi, alternandola con lo yogurt e mescolate senza lavorare troppo l'impasto. Aggiungete i petali e i lamponi e mescolate. Riempite gli stampi e cuocete per 20-25 minuti. Sformate le vostre rose e fate raffreddare su una gratella per dolci. Cospargete con zucchero a velo prima di servire. 

Da “Dolci Creazioni” Sale e Pepe Collection